Nessuna donna nella Giunta regionale del Molise. Violato il principio di uguaglianza

Nelle giunte regionali italiane la rappresentanza femminile è prevista ovunque ...tranne in Molise.



Qui il presiedente Donato Toma, in spregio al principio di uguaglianza di genere, ha deciso anche nel rimpasto di qualche giorno fa, di non nominare alcuna donna in Giunta, nonostante in Consiglio regionale su 21 consiglieri 5 siano di sesso femminile, democraticamente elette.

Un'inaccettabile discriminazione.

E così sarà a lungo se non ci impegniamo a cambiare le cose, perché il centrodestra lo scorso ottobre ha votato contro la proposta di modifica dello statuto che avrebbe garantito dalla prossima legislatura la presenza femminile negli organi di governo della regione. Uno schiaffo a tutte le donne molisane.
Ancora una volta si è voluto negare il concetto di uguaglianza dei sessi, mettendo in discussione un principio etico e di civiltà prima ancora che una norma costituzionale.

Noi non ci stiamo.
Italia Viva, che ha fatto della parità di genere uno dei suoi valori, chiede un riequilibrio di genere all’interno della Giunta regionale del Molise e la nomina di alcuni assessori di sesso femminile.

Diamo alle donne molisane quello che a loro spetta di diritto.

FIRMA ANCHE TU

 

Petizione proposta da Italia Viva Molise

Sottoscrivi la petizione

18.3%
183 Firme
Obiettivo: 1.000
Firmare ora
L'indirizzo scelto non è completo

Letta l’informativa resa ai sensi dell’art. 13 del GDPR e della normativa nazionale in materia di protezione dei dati personali acconsento al trattamento dei miei dati personali: