23/05/20
Italia Viva lavoro parlamento

Cassa integrazione: caos e ritardi. L'intervento di Annamaria Parente

da un articolo di Claudia Marin su "La Nazione" del 23 maggio 2020

Un articolo di Claudia Marin su La Nazione di ieri metteva in luce alcune problematiche legate alla Cassa Integrazione contenute nel Decreto Rilancio.

Fra queste la prima viene denunciata dalla Senattrice di Italia Viva, responsabile welfare, Annamaria Parente: «Nel decreto rilancio le nove settirnane in più di cassa integrazione possono essere usate solo dai datori di lavoro che hanno usufruito delle 9 settimane precedenti ma in modalità spezzettata: 5 entro il 31 agosto e le ri- manenti 4 dall`i settembre. A conti fatti 9 più 5 settimane per chi ha cominciato all`inizio della pandemia finiscono a metà giugno. E, dunque, da quella data e fino a settembre le aziende possono rimanere scoperte e per effetto del prolungamento del divieto di licenziamento fino ad agosto non possono neppure ridurre il personale».