lavoro

Paita: "Il licenziamento dei 120 Oss è stato un ingiusto sacrificio"

L'intervento di Raffaella Paita su "La Nazione", 4 giugno 2022

«Il licenziamento dei 120 Oss di Coopervice è uno dei più ingiusti sacrifici occupazionali che La Spezia si è trovata a vivere in questi ultimi anni». Lo ha detto Raffaella Paita, deputata di Italia Viva che aggiunge «La questione ha radici nel passato, quando Biasotti ha deciso di esternalizzare il settore per As15. Era evidente che una volta sbloccato il concorso, senza alcuna tutela pregressa, saremo arrivati a questo epilogo. Questi lavoratori hanno garantito l'assistenza ai loro concittadini durante la pandemia eppure, da Toti non hanno avuto che promesse mentre dal sindaco Peracchini addirittura silenzio.

Oggi l'unico loro diritto è la Cassa integrazione. In una città che esprime propri esponenti ai massimi vertici dei ministeri del Lavoro e della sanità non si sarebbe potuto fare di più? Le iniziative da noi messe in campo (da quelle intraprese tramite i consiglieri regionali alla sottosegretaria Zampa) non sono purtroppo servite. Peracchini avrebbe dovuto almeno condurre una battaglia per cercare strutture che avessero necessità di assumere, ma non ha fatto nemmeno questo.

Oggi chi governa Comune e Regione dovrebbe solo chiedere scusa e attivarsi con soluzioni per queste persone. Noi saremo sempre al loro fianco nelle battaglie che vorranno intraprendere».