05/06/20
sport CONI

Nobili e Sbrollini: "Va tutelata l'autonomia dello sport"

da La Gazzetta dello Sport del 5/06/2020, la dichiarazione di Daniela Sbrollini e Luciano Nobili sulla riforma del Coni

"Rieccola. La legge delega della discordia approvata nel 2019, ancora ai tempi del Conte 1, e che aveva provocato anche una risentita reazione del Cio, si avvicina verso il traguardo. Mancano diverse curve, sia chiaro. Ma Spadafora non molla: si deve chiudere entro agosto, niente proroghe. E nel percorso, oltre al confronto, nello sport e nella politica, ci sono pure dei passaggi formali. Vanno infatti sentite le commissioni parlamentari anche se il loro parere non è vincolante." così La Gazzetta dello Sport del 5 giugno 2020 in un articolo dedicato alla riforma del Coni.

"Intanto lo sport è diventato a tutti gli effetti un Dipartimento. Una svolta coerente con la linea di Spadafora: più protagonismo dello Stato nelle politiche sportive. Su questo, però, ci sono anime diverse nella stessa maggioranza, tanto che l’incontro di mercoledì ha avuto anche qualche momento di tensione. Per Italia Viva, «la politica deve limitarsi - dicono Luciano Nobili e Daniela Sbrollini - a dettare le linee di indirizzo rispettando l’autonomia dello sport» riporta l'articolo.