cultura musei

Museo del Lago di Garda, iniziata la ristrutturazione. Bendinelli: "Miglioriamo l'offerta culturale del territorio"

La notizia pubblicata da "l'Arena", 23 giugno 2021.

È stato approvato in giunta il progetto esecutivo per la manutenzione straordinaria del Museo territoriale del lago di Garda intitolato al professor Luigi Bertamè, «padre» di questa struttura che raccoglie oggetti usati, fino alla prima metà degli anni '50 del secolo scorso. Oggetti utilizzati nella pesca, nell'agricoltura, nella falegnameria e nella vita quoti- diana dalle popolazioni delle comunità rivierasche.

«Il lavoro di ristrutturazione e riqualificazione di questo edificio di proprietà comunale che si trova in centro, a ridosso della sede municipale, completerà la sistemazione di altri due immobili pubblici centrali, ossia il municipio e la cosiddetta Casa del popolo», esordisce il sindaco Davide Bendinelli. «Si tratta di rifare gli intonaci e di eliminare le infiltrazioni d`acqua. L`obiettivo è offrire un contenitore adeguato a ospitare il Museo, contribuendo a migliorare l`offerta culturale di Garda di cui questo allestimento custodisce testimonianze uniche».

«L'opera prevede un investimento di 100 mila euro e contiamo di iniziarla tra una quindicina di giorni. Il cortile», annuncia Bendinelli, «sulla base di un ulteriore progetto, sarà successivamente qualificato piantando fiori e aiole ed esponendo un`imbarcazione da pesca che rappresenta la nostra tradizione».

L'area di intervento è nel cuore di Garda, una sorta di grande «corte» prospiciente il lago dove si trovano anche il Centro congressi, in ristrutturazione, la storica Losa del Sanmicheli. «Per migliorarne le condizioni e ripristinare la continuità delle facciate in degrado verranno rimossi gli strati di intonaco fino al vivo della muratura», sintetizza il sindaco. «Sarà poi fatto un ciclo di lavaggi delle facciate con un'idrolancia per preparare le superfici alla stesura del nuovo intonaco traspirante e alla rasatura. Quando tutto sarà asciutto si procederà alla tinteggiatura finale», dettaglia Bendinelli. «È prevista inoltre la rimozione del manto di copertura di coppi che saranno accantonati per fare la pulizia della superfici di posa e quindi riposizionati sostituendo quelli ammalorati», dice il sindaco ricordando che «come da normativa in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, sarà posizionata la cosiddetta "linea-vita" d'acciaio, che garantirà di fare anche eventuali ulteriori interventi di manutenzione futura in totale sicurezza».