21/07/21
roma trasporti micromobilità

Micromobilità, Nobili: "Intervenire sulla sicurezza e scommettere sulla sostenibilità"

L'intervento pubblicato dal quotidiano "la Voce", 21 luglio 2021.

Helbiz, società americana leader globale nella micromobilità, in occasione di #ViaLibera By Night, l'iniziativa romana dedicata a pedoni e ciclisti organizzata da Roma Capitale per dare l'esempio delle buone norme civiche per la micromobilità, ha voluto essere in prima linea insieme a tutti gli utenti che nella serata di sabato 17 luglio hanno percorso il circuito ciclopedonale di oltre 15 chilometri. Oltre ai consigli per l'utenza, Helbiz ha messo a disposizione nella serata di sabato una Cargo Bike per effettuare il riposizionamento di oltre 300 mezzi di micromobilità parcheggiati in modo inappropriato sulle strade e sui marciapiedi. Inoltre, oltre 50 persone hanno provato i mezzi Helbiz in sicurezza con la spiegazione delle regole e sul corretto parcheggio in città.

L'evoluzione della micromobilità non passa soltanto per l'impiego di nuovi mezzi ma anche e soprattutto dall'adozione delle buone norme, anche comportamentali. Per questo, all'interno dell`area di test ride allestito presso Largo Ricci/Fori Imperiali, Helbiz ha mostrato il funzionamento del suo servizio di monopattini in sharing con particolare riferimento alle buone pratiche che permettono alla micromobilità di connettersi con il tessuto urbano per migliorare l'efficienza e il decoro delle città: le regole del codice e quelle comportamentali, i consigli per circolare in sicurezza, dove parcheggiare i mezzi senza creare intralcio alla circolazione e ai pedoni, come agevolare gli operatori e le amministrazioni cittadine nella gestione delle flotte.

"Ringrazio Helbiz per l'ennesima iniziativa che da soli o insieme ad altri operatori hanno assunto per sensibilizzare alla diffusione della micromobilità elettrica e sostenibile e al corretto utilizzo di questi mezzi. Iniziativa importante come è importante il ruolo dei monopattini nel mix di mobilità del presente e del futuro. I dati dimostrano che i cittadini hanno imparato ad utilizzare questi mezzi secondo lo scopo per il quale sono nati, con la vocazione all'intermodalità e all'ultimo miglio. E che in Italia non c'è alcuna emergenza monopattini, anzi. C'è un problema di percezione, alimentato da una cattiva propaganda costruita ad arte per impedire lo sviluppo della micromobilità. Certo, dobbiamo intervenire per aumentare la sicurezza dei pedoni e di chi utilizza il mezzo, ma scommettendo come Parlamento sulla micromobilità sostenibile, non contro". Cosi l'Onorevole Luciano Nobili di Italia Viva, da sempre vicino al tema della mobilità sostenibile.