Scuola paese

Massa, Ferri: "La scuola deve garantire la didattica in presenza agli allievi diversamente abili"

L'intervento pubblicato da "la Nazione", 9 aprile 2021. 

Fra i primi ad indignarsi davanti al comportamento della scuola media cittadina frequentata da un bambino disabile - lasciato solo in classe, con un altro compagno, mentre gli altri allievi sono in Dad - l'onorevole Cosimo Ferri di Italia Viva, sempre molto sensibile alle tematiche della sua terra.

«Le circolari del Miur sono chiare, non è possibile lasciare il bambino a scuola da solo, la solitudine disorienta e rende insicuri. La scuola deve garantire agli studenti diversamente abili, anche quando è chiusa, perché si è in zona rossa, la didattica in presenza organizzando le lezioni con un gruppo di compagni che si possono alternare. Essere da solo in classe disorienterebbe chiunque», sottolinea Cosimo Ferri.

«Si trovi una soluzione urgente in linea con le circolari del Miur e con la regola del buon senso. Sono certo e in questo senso va il mio appello che tanti compagni di classe faranno a gara qualora fosse necessario per essere con questo bambino in classe. Rispettare la circolare significa insegnare a tutti quanti il valore della solidarietà ed il sapersi prendere per mano nel momento della difficoltà a scuola deve unire non spaventare. L'appello della famiglia è giusto e tocca un tema delicato ed importante. La scuola deve unire e non spaventare», conclude l'onorevole Cosimo Ferri.