parlamento trasporti

Magorno presenta emendamenti contro le stragi del sabato sera: "Solo un passeggero con i neopatentati"

La notizia su "Il Messaggero", 25 luglio 2022.

Dall'esperienza drammatica di Giulia Barillaro, dal suo impegno per frenare le stragi di ragazzini si tenta in tutti i modi di evitare che altre vite come quelle di Edoardo si spengano dentro ad un'auto. Su proposta di Francesco Spanò, direttore del personale dell'Università Luiss, ed amico della mamma della vittima, è nata l'idea di aggiungere un nuovo articolo al Codice della Strada, per vietare ai neopatentati di trasportare più di una persona a bordo.

 

«Da genitori volevamo fare qualcosa, così ci siamo inventati una piccola modifica che limita il trasporto a un solo passeggero a bordo per tuteli neopatentati, di tutte le età, che siano diciottenni o quarantenni. Una regola che dura 3 anni, come prevede il Codice attuale, spiega Spanò. che ha trovato in Ernesto Magorno, senatore di lv-PSI, il primo firmatario dell'emendamento depositato all`8° Commissione del Senato il 5 luglio. L`emendamento s`inserirebbe in modo armonioso all`interno del Codice della Strada nell`articolo 186-Ter. "Ai conducenti di età inferiore a ventuno anni e ai conducenti nei primi tre anni dal conseguimento della patente di categoria B è vietato guidare con più di un passeggero dalle ore 00:00 fino alle ore 05:00», recita il primo articolo, che prevede una "ammenda da curo 800 a curo 3:200 e l'arresto fino a sei m C5i». In più si legge nel testo, -all'accertamento del reato consegue in ogni caso la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di grida da sei mesi ad un anno».

Di Fatto il 186-Ter si andrebbe ad inserire subito dopo il 186-bis che sanzionala Guida solto l'influenza dell'alcool per conducenti di età inferiore a ventuno anni, per i neo-patentati e per chi esercita professionalmente l`attività di trasporto di persone o cose".