12/01/20
Italia Viva Governo parlamento

Boschi: "Vita lunga al governo, piano per sbloccare le opere pubbliche"

Intervista a Maria Elena Boschi, di Antonio Giordano, per il Giornale di Sicilia del 12 gennaio 2020.

Ha partecipato ad una lezione sui nuovi paradigmi dell'economia e della politica alla scuola di cultura politica «Futura», organizzata da Davide Faraone a Baida a Palermo. La capogruppo di Italia Viva alla Camera è fiduciosa sulla tenuta del governo «arriverà alla fine naturale della legislatura» e chiede un maggiore incisività dell'Italia sulla situazione in Medio oriente e anticipa la presentazione di un ddl per sbloccare opere pubbliche da 120 miliardi.

Il referendum sul taglio dei parlamentari potrebbe avvicinare alla fine della legislatura?

«Non credo che avvicinerà il voto, se qualcuno ha firmato la proposta di referendum con quella intenzione secondo me non raggiungerà quella finalità: io non credo al voto anticipato e credo che arriveremo alla fine naturale di questa legislatura».

Altro punto controverso è quello sulla prescrizione.
«La proposta avanzata dal ministro Bonafede insieme al presidente Conte è insufficiente. O ci sarà la capacità del governo di avanzare una proposta diversa che possa trovare un punto di accordo all`interno della maggioranza o riteniamo che sia preferibile la proposta di Costa che significa tornare alla disciplina della prescrizione che abbiamo votato nella scorsa legislatura e che aveva proposto il ministro Orlando».

Il segretario del Pd Nicola Zingaretti propone una rivoluzione nel partito dopo le regionali di fine gennaio.
«Ovviamente in bocca al lupo al Pd, noi siamo impegnati su Italia Viva. L'1 e il 2 febbraio avremo la prima assemblea nazionale del partito e ci stiamo organizzando sul territorio con i nostri coordinatori».

Nel frattempo i sondaggi danno il movimento delle Sardine all'11%.
«Sinceramente non so su cosa si basino i sondaggi perché i primi che escludano che possano trasformarsi in un partito sono gli stessi attivisti del movimento. Il compito di una forza politica è quello di avanzare delle proposte ed è quello che faremo noi: tra qualche settimana presenteremo il nostro piano Italia Shock, un provvedimento che servirà a sbloccare le opere pubbliche ferme grazie a 120 miliardi di risorse pubbliche stanziate e bloccate».