Infrastrutture paese

Liguria, A12, Paita: "Migliorare la viabilità ordinaria"

L'intervento pubblicato da "il Secolo XIX", 20 maggio 2021.

È allo studio la viabilità alternativa che dovrebbe collegare il casello Al2 di Sestri allo stabilimento Fincantieri, sgravando il centro di Riva dal passaggio dei tir. Il Comune ha avviato lo studio tecnico di fattibilità utilizzando il finanziamento di 130 mila euro, ricevuto dal Ministero e destinato alla messa in sicurezza del Petronio – 2° stralcio.

L'obiettivo è dirottare i mezzi pesanti diretti al cantiere lontano dal centro di Riva. Per farlo, le alternative sono poche. Una di queste è utilizzare, anziché la svolta in via del Petronio, la via Aurelia e poi via Gramsci. Finora l'ostacolo è costituito dal sottopasso di via Gramsci: troppo basso e stretto per consentire il passaggio dei carichi pesanti. Tuttavia, attorno si sviluppa la superficie ampia della ferrovia, in parte non utilizzata. Lo studio di fattibilità potrebbe contemplare l'attraversamento di quell'area per aggirare il sotto passo e raggiungere il cantiere navale dalla zona a monte dell'abitato di Riva.

La presidente della commissione Trasporti, la deputata di IV, Raffaella Paita, ha proposto al Ministero di migliorare la viabilità ordinaria, alla luce delle ripetute interruzioni autostradali. Tra le opere su cui concentrare l'attenzione Paita ha proposto il rinforzo delle gallerie di Sant'Anna e la realizzazione del tunnel Fontanabuona, suggerendo che sia Aspi ad accollarsi il costo. Intanto ieri i tecnici di Aspi e dei Comuni di Lavagna e Sestri hanno compiuto il sopralluogo alle strade danneggiate dai passaggi dei camion, durante la chiusura del tratto autostradale avvenuta nei giorni scorsi. I due Comuni hanno chiesto il risarcimento dei danni subiti.