18/02/20
territori

Lamezia, dibattito sulla prescrizione a cura di Italia Viva

Alla presenza di Silvia Vono, coordinato da Sebastiano Barbanti.

Lo scorso 14 febbraio 2020, a partire dalle ore 18.00, presso l'Aula Magna dell'Università "A. Macagno" di Lamezia Terme, si è tenuto un dibattito sul tema della riforma della prescrizione, cui era presente la parlamentare di Italia Viva Silvia Vono. Inoltre, il parlamentare di Italia Viva Gennaro Migliore sarà ha partecipato in collegamento video.

L'evento è stato organizzato a cura di Italia Viva Lamezia Terme ed è stato coordinato da Sebastiano Barbanti

L'incontro, prettamente “tecnico”, ha visto la presenza di figure di spicco nel settore come l’avvocato Dina Marasco, presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Lamezia, Giancarlo Nicotera, presidente nazionale dell’Associazione Forense Italiana, Giuseppe Zofrea, presidente della Camera Penale di Lamezia, Domenico Zaffina, presidente AIGA Lamezia e Pasquale Barbieri, delegato OCF per il distretto di Catanzaro.

È stata proprio la senatrice Silvia Vono, a margine dell'evento, a spiegare al "Corriere della Calabria" alcuni dei punti cruciali del percorso intrapreso da Italia Viva: «Ci siamo esposti in un confronto – ha detto – noi per la riforma avevamo chiesto una sospensione per valutare ogni aspetto ma il governo non ce l’ha concesso e, anzi, è andato avanti in un percorso ingarbugliato e che costituisce un’aberrazione giuridica. C’è stato già un piccolo dietrofront con il testo sul disegno di legge sulla riforma penale ma ovviamente non basta».

«Noi pensiamo a tutelare i cittadini – ha aggiunto Silvia Vono – che siano colpevoli, innocenti o vittime. Non è possibile gestire una riforma come ad esempio con il lodo “Conte-bis” che fa differenze tra condannati e assolti, introduce la retroattività nel caso di assoluzione in secondo grado per un condannato in primo grado. Qualcosa di complicato e fuori da una logica giuridica seria».

«In Calabria lavoriamo per costruire al meglio il partito, creando liste e cercando candidati eventualmente per le prossime amministrative, compresa ovviamente Reggio Calabria», ha sottolineato Vono, che ha poi dedicato, in conclusione della sua chiacchierata con il "Corriere della Calabria", una battuta sull’arrivo di Conte in Calabria: «Mi è sembrato che ricalcasse molto i ‘Patti per il Sud’ di Matteo Renzi e poi è ridicolo presentare i piani per il Sud utilizzando immagini di Trieste. Questo ci fa pensare quanto non si tratti di una proposta serie ma solo di un inutile slogan».