24/03/21
Infrastrutture paese

La Spezia, Variante Aurelia, Paita: "Bisogna accelerare sul terzo lotto dei lavori"

L'intervento pubblicato da "il Secolo XIX", 24 marzo 2021.

Non si perda un giorno di più per far partire i lavori della Variante Aurelia. Ora che il contratto è stato stipulato, non ci sono più alibi per rallentare l'avvio di un intervento fondamentale per la città e per il porto della Spezia.

Raffaella Paita, deputata di Italia Viva, chiede che per la realizzazione del terzo lotto della Variante Aurelia il piede sia sull`acceleratore. «Anas, nelle sue articolazioni nazionale e regionale, deve procedere immediatamente – rimarca Paita - alla consegna dei lavori di completamento del lotto 3 della variante all`abitato della Spezia, per quel che riguardalo stralcio Felettino Buonviaggio».

La gara d'appalto si è prolungata per quasi un anno, a fronte delle verifiche effettuate da Anas. A inizio di marzo c'è stata l'aggiudicazione. Sono passati altri venti giorni prima della stipula del contratto. Per Paita non possono passare altre settimane senza che nulla si muova all'interno dell'area di cantiere. Anche perché non si sa quando realmente i lavori riprenderanno concretamente.

«Si tratta di lavori che, nonostante l'avvenuta stipula del contratto con l'impresa aggiudicataria, non risultano riavviati né è nota a oggi una data per la ripartenza dei cantieri – sottolinea l'onorevole -. L'opera purtroppo è ormai ferma da anni, con opere avviate e abbandonate, sparse per la città. La gara ha avuto tempi molto lunghi. Dopo l'aggiudicazione a inizio mese ci aspettavamo la ripresa del cantiere. Oggi, come reso noto dalla stampa, anche il passaggio della stipula del contratto c`è stato e non vi sono più motivi per dilazionare ancora il riavvio delle opere».

Il primo stralcio del terzo lotto riguarda un tratto di 1800 metri, tra lo svincolo di via del Forno e lo svincolo di Buonviaggio. Un tratto autonomo, che comprende viadotti e gallerie naturali. L'appalto è stato aggiudicato dalla Ici Italiana Costruzioni Infrastrutture di Roma. L'investimento sfiora i 41 milioni di euro. I giorni di cantiere previsti sono 750, comprensivi di un eventuale periodo di sicurezza in caso di condizioni meteo avverse. Tutto è dunque pronto per iniziare a costruire. Sì, ma da quando? Occorre ripartire subito, ribadisce Paita. «Chiedo si proceda in questo senso, rendendo nota il prima possibile la data di effettiva consegna dei lavori».