territori amministrative

La Spezia, Paita: "Primarie entro gennaio"

La notizia pubblicata da "la Nazione", 21 ottobre 2021.

Nasce un percorso 'aperto' su cui discutere nuove adesioni in vista dell'appuntamento elettorale con le amministrative spezzine: arriva l'annuncio da parte di Avantlnsieme, Più Europa, Italia Viva e Partito socialista italiano. Se non proprio dirompenti, di certo si tratta di proposte che hanno dato uno scossone a un clima politico ancora condizionato dall'analisi del recente voto amministrativo.

Viene rilanciata come prospettiva ravvicinata (il prossimo gennaio) quella delle primarie. Su questo la coalizione civico-riformista sembra non avere dubbi: «Anche alla Spezia la scelta del candidato sindaco risulterà decisiva e le primarie del centrosinistra sono lo strumento migliore, più democratico e, per noi, imprescindibile per la scelta del candidato giusto della coalizione: la nostra proposta è che si svolgano entro il mese di gennaio».

Non solo. L'annuncio è anche di una «autorevole candidatura in grado di realizzare questo progetto di cambiamento» in un «un quadro di idee programmatiche condivise, che permetta ai cittadini di scegliere tra candidati diversi, senza che le energie migliori vengano disperse a favore di estenuanti mediazioni al ribasso».

«Il fatto che ancora oggi non abbia avuto inizio neppure la discussione su questo tema - aggiungono Avantlnsieme, Più Europa, Italia Viva e Socialisti - costituisce per noi un serio ritardo. Parimenti le proposte di governo sono l'altra componente del tessuto connettivo di un`alleanza in grado di raccogliere il consenso della maggioranza degli elettori, per cui non possiamo permetterci immobilismo e vaghezze. Senza ulteriori indugi organizzeremo quindi per l'inizio di novembre una nostra conferenza programmatica nella quale offriremo alla cittadinanza e alle altre forze del centrosinistra i capisaldi della nostra idea di città».

Ma a chi si rivolge la proposta? «L'interlocutore privilegiato per questo campo di forze - viene chiarito - è il centrosinistra non inteso come sigla, ma nella condivisione della scelta della persona che sarà candidata a sindaco e del programma da realizzare». «Noi riteniamo di avere proposte, progetti e programmi, nonché donne e uomini in grado di realizzarli, per una città che deve cambiare per evitare il ristagno, superare rapidamente la crisi e tornare a crescere. Il tempo scorre, ogni ritardo ormai diventa una responsabilità di chi lo determina».