Infrastrutture paese

La Spezia, Paita: "Pontremolese, avanti per lotti sul tunnel di valico"

La notizia pubblicata da "il Secolo XIX", 4 febbraio 2021.

Pontremolese, sulla galleria di valico si proceda per lotti costruttivi. Con l'impegno di recuperare annualmente i fondi necessari alla realizzazione dentro il contratto di programma di Rfi. Perché se non si può pensare di trovare in un'unica soluzione tutte le risorse, a conti fatti solo per la galleria potrebbero essere necessari 2 o 3 miliardi, allora si proceda un pezzo per volta. L'idea è stata lanciata dalla presidente della commissione trasporti alla Camera Raffaella Paita, impegnata ieri nell'audizione del commissario alla realizzazione dell'infrastruttura ferroviaria Pontremolese Mariano Cocchetti.

L'ipotesi, secondo i vertici di Rfi presenti, sarebbe da prendere in considerazione. «Cominciamo a lavorare con un approccio realistico, mettendo da parte i trionfalismi dei giorni scorsi - ha detto Paita, riferendosi alle reazioni dopo l'inserimento della Pontremolese tra le opere prioritarie - ora il punto è trovare i finanziamenti per il progetto e una suddivisione in lotti come è stato per il terzo valico dei Giovi. Andiamo avanti per obiettivi realistici evitando di raccontare bugie. Per i Giovi i lotti erano 6 e i finanziamenti furono sbloccati quando ero assessore in Regione Liguria. Certo non è una soluzione che dà risposte immediate, ma ci permetterebbe di lavorare in progressione».

Recuperando, mano a mano, le risorse necessarie. In questi giorni nell'ambito del decreto Semplificazioni sono in corso le audizioni dei commissari individuati per la realizzazione delle opere strategiche per il Paese. Tra cui il raddoppio della ferrovia Pontremolese. Cocchetti, dirigente Rfi, recentemente nominato per velocizzare le pratiche e attuare gli interventi, ha fatto il punto. Per la prima fase, quella che prevede la realizzazione del tratto Parma-Vicofertile, i 247 milioni previsti sono stati finanziati. Il ribasso d'asta permetterà inoltre l'intervento sulla galleria Bastarso. La seconda fase, invece, ha so-o un milione a disposizione. Su un costo ad oggi previsto in 2 miliardi e 57 milioni. C'è, tra l'altro, la realizzazione della galleria di valico tra Berceto e Pontremoli. «Intervento non finanziato né per il ramo progettazione né per quello realizzazione» si legge nella presentazione di Cocchetti. «Il primo obiettivo è avere un progetto - ha ribadito Paita - e poi avviare una discussione sulla possibilità di procedere per lotti. Occorre capire, con il commissario, se questa strada può essere praticabile».

La deputata di Italia Viva ha intenzione inoltre di fare uscire dalla commissione, a seguito delle audizioni, un documento che incida poi nel Dpcm del nuovo Governo: uno scatto in avanti, per fare il punto su dove il progetto è arrivato ad oggi. E tracciare la rotta. «Il commissario può attuare gli interventi che sono stati progettati e per cui ci sono le risorse, velocizzando la Parma Vicofertile. Ma si inizi - è l'auspicio di Paita - a ragionare anche su uno studio per la suddivisione in tranche costruttive, e di finanziamento, della galleria di valico».