06/08/20
Matteo Renzi la mossa del cavallo

"La mossa del cavallo" ad Avella, Renzi: "Ripartiamo dal lavoro e dalle scuole"

Successo di pubblico per l'appuntamento con Matteo Renzi negli spazi dell'Anfiteatro romano, 6 agosto 2020.

“Il 14 settembre, costi quel che costi, si torna a scuola”. Così Matteo Renzi, presente ieri sera ad Avella nella cornice dell’Anfiteatro Romano per presentare il suo libro “La Mossa del Cavallo. Come ricominciare insieme”.

Renzi ha dialogato con Francesco Piccinini, in un Anfiteatro tutto esaurito per l'occasione. All'appuntamento nel Mandamento erano presenti la Ministra Elena Bonetti insieme ai deputati Ettore Rosato e Gennaro Migliore. Diversi anche gli esponenti locali del partito presenti, tra i quali Vincenzo Alaia in corsa per le prossime Elezioni Regionali di settembre. Per l’Irpinia, tra gli altri, il sindaco di Montemarano Beniamino Palmieri.

“Dobbiamo puntare ai fatti – ha spiegato Renzi – giacché bisogna lavorare per creare occupazione, puntare tutto sul lavoro perché la situazione inizia ad essere drammatica. Si deve ripartire dallo sblocca-cantieri per poi proseguire con un piano per le famiglie”.

Renzi ha proseguito parlando della situazione della scuola: “Bisogna ritornare a scuola il 14 settembre. Non possiamo più permetterci che i nostri bambini restino a casa per altro tempo. Lo dobbiamo al nostro futuro”.

“Il sovranismo fa male all'Italia. La Campania è una splendida regione che ha dei problemi, ma non per questo non deve essere valorizzata e soprattutto avere dei rapporti con l’estero”, ha concluso Renzi.