territori amministrative

La Ministra Bonetti con Ettore Rosato a Trieste: "Una città da traghettare verso il futuro"

La notizia su "il Piccolo", 28 settembre 2021.

La ministra Bonetti ha portato il suo sostegno al candidato sindaco del centrosinistra e nello specifico alla lista civica Ts 21-26 Russo sindaco, che fa parte della coalizione comprendendo al suo interno la sezione locale di Italia Viva.

In mattinata la Ministra Bonetti ha fatto visita al Centro internazionale di fisica teorica Abdus Salam nonché a realtà associative quali Oltre quella sedia onlus e Comunità di Sant'Egidio. Al termine del tour ha tenuto una conferenza stampa all'Antico Caffè San Marco, dove sono intervenuti anche il vicepresidente della Camera nonché presidente di Italia Viva Ettore Rosato, e lo stesso Russo. C'erano inoltre altri esponenti Iv triestini come Antonella Grim e Walter Godina.

«Chi amministrerà dovrà compiere un atto di grande responsabilità politica traghettando questa città verso il futuro, nel solco di quel gusto del futuro cui si richiama Draghi», ha detto Bonetti: «Trieste ha eccellenze scientifiche di altissimo livello, la prospettiva del Porto e della logistica, una tradizione di cultura, accoglienza e solidarietà: risorse che non vanno sprecate. Qui l'esperienza civica che diventa motore politico non è qualunquismo populista ma l'esatto contrario».

Per Rosato, «Trieste è la città più europea dell'Italia: ha treni merci che partono per l'Ungheria come per il Mare del Nord. Per essere ancora più attrattiva deve sfruttare tutte le sue potenzialità di qui al 2026 con Russo sindaco. La coalizione di centrosinistra coniuga un'anima civica con un sano professionismo della politica per affrontare le sfide fondamentali che abbiamo davanti».

Russo ha ribadito alcuni punti chiave del suo programma intercettazione degli asset specifici del Pnrr, Trieste città metropolitana, Porto vecchio, rioni, e, analizzato lo scenario politico, ha detto: «I sondaggi quest'estate hanno detto che 6 triestini su 10 vogliono cambiare, c'è un potenziale reale per vincere il 17 ottobre, ma per riuscirci bisogna dire che il sindaco Dipiazza non ha fatto quello che sapeva fare nei mandati precedenti».