territori elezioni 2022

La Ministra Bonetti a Cantù e Como: "I fondi per le famiglie sono bloccati dal M5s"

La notizia su "la Provincia", 12 settembre 2022.

Il caro bollette che incombe, le famiglie che rischiano di trovarsi di fronte ad un autunno di sudore e lacrime. A Como ieri, nei giri della campagna elettorale, ha fatto visita al banchetto di Azione - Italia Viva la ministra alla Famiglia e alle Pari Opportunità, Elena Bonetti, che non solo non si è sottratta alla domanda ma che è anche andata all'attacco contro i 5 Stelle: «Il loro atteggiamento è irragionevole - ha detto ai simpatizzanti e ai cittadini che si erano radunati attorno al gazebo di via Boldoni - Hanno bloccato le risorse che erano già pronte per essere erogate a sostegno delle famiglie contro il caro bollette, 17 miliardi che sono già accantonati ma che hanno bisogno del via libera del parlamento».

Non solo, perché poi ci sarà da sostenere «la produzione e garantire la filiera». La Ministra si è presentato alla città affiancata da Anna Veronelli, ex presidente del consiglio Comunale e ora candidata alla Camera nel collegio uninominale di Como e in quello plurinominale di Como, Sondrio e Lecco, da Mauro Del Barba, capolista per la Camera del collegio plurinominale di Como, Sondrio e Lecco e da Giuseppe Conti candidato all'uninominale al Senato. Un incontro quello con la città - che è durato circa quaranta minuti a cavallo con il mezzogiorno.

Il giorno prima dell'inizio delle scuole, la Ministra si è soffermato anche sulla situazione delle cattedre ancora non coperte e sul grosso problema delle famiglie con studenti disabili, che oggi si troveranno a fare i conti con il 50% degli insegnanti di sostegno disponibili rispetto a quanti ne servirebbero: «Il sostegno agli alunni disabili è fondamentale - ha detto la Ministra Bonetti - Serve una maggiore capacità organizzativa della scuola, ma serve anche un migliore coordinamento con gli uffici regionali. La questione è ampia, e coinvolge anche l`aumento delle risorse per gli insegnanti, ma garantire lo studio a tempo pieno a tutti gli alunni, compresi quelli con difficoltà, è fondamentale».

«Abbiamo tanta voglia di fare - ha poi proseguito Anna Veronelli - Vogliamo iniziare e siamo ottimisti sui risultati che arriveranno». Il ministro ha poi rivendicato l`introduzione dell`assegno unico che «da dignità e aiuta le famiglie». Una misura che «viene raccontata poco ma di cui le famiglie stanno godendo». «Questo per dire - è statala chiosa - che il paese di quest'anno non è lo stesso di un anno fa».

Oggi tocca a Matteo Renzi, a Como in via El Alamein alle 15.15.