14/11/19
Italia Viva territori

Italia Viva cresce in Umbria

Successo per l'evento con i senatori Ginetti e Grimani

Primo incontro di successo per i simpatizzanti umbri del nostro progetto politico, un evento svoltosi a Foligno e coordinato dai senatori Nadia Ginetti e Leonardo Grimani, al quale hanno preso parte delegazioni provenienti da molti comuni dell’Umbria.

“Cento sedie messe a disposizione in sala non sono bastate per tutti i partecipanti all’incontro", dichiarano gli organizzatori, con soddisfazione.

"A conclusione della decima edizione della Leopolda, durante la quale é ufficialmente nata la nostra nuova ‘casa’ politica – si legge in una nota di Italia Viva Umbria – ovvero la casa di quanti si riconoscono nella Carta dei valori presentata nell’occasione insieme al simbolo, anche sul nostro territorio regionale è sorto grande interesse. Moltissime le richieste di informazioni e partecipazione attiva da parte di persone già politicamente impegnate, da amministratori locali e da semplici cittadini che negli ultimi tempi non si riconoscevano più nelle forze politiche tradizionali”.

Nella prima riunione di Foligno è stata data comunicazione delle delegazioni arrivate da diversi comuni dell’Umbria: Perugia, Terni, Foligno, Orvieto Corciano, Nocera Umbra, Gualdo Tadino,Castiglione del Lago, Gubbio, Magione, Umbertide, Spoleto, Pietralunga, Montefalco, Gualdo Cattaneo, Giano, Valtopina e San Giustino. All'ordine del giorno, aspetti organizzativi, ma sono state affrontate anche varie tematiche inerenti la situazione politica attuale, sia nazionale che regionale.

"In un clima particolarmente cordiale ed entusiasta - hanno concluso gli organizzatori - i presenti hanno evidenziato la volontà di contribuire a costruire una forza inclusiva ed aperta, basata sul rispetto reciproco delle persone e pronta a contrapporsi alla destra sovranista e populista attraverso proposte concrete da avanzare nell’interesse dei cittadini. Metteremo volontà ed entusiasmo a disposizione della comunità. Chiusa una stagione fatta di polemiche, inizia così il nostro anno zero, con sorriso e impegno per il futuro".