territori Infrastrutture

Infrastrutture, Paita: "La Gronda a Genova si farà, il Terzo Polo sosterrà l'opera"

La notizia pubblicata da "Genova - la Repubblica", 13 settembre 2022.

Scatta la mobilitazione per la Gronda: "Genova non può più farne a meno". La provocazione del presidente di Confindustria, che ha dichiarato che "non si farà mai", ha scatenato le reazioni del mondo politico e istituzionale.

A non essere d'accordo con il "pessimismo" di Mondini è Raffaella Paita, già presidente della Commissione Trasporti e capolista al Senato per il Terzo Polo Azione Italia Viva.

«Certo della Gronda se ne parla da anni è lo scetticismo di Mondini è comprensibile - spiega Paita - però non sono d'accordo sul pessimismo. La Gronda si farà semplicemente perché senza quest'opera Genova e il suo porto avrebbero problemi gravissimi. E perché le infrastrutture liguri hanno la necessita di essere potenziate anche perché quelle esistenti sono troppo datate. Una classe dirigente che non sí assume questa responsabilità significa che non ama davvero la Liguria. Certo c'è chi ha lavorato contro: 5 stelle, Pd, sinistra radicale, ma non governando più nulla non possono fare danno. Il Terzo Polo sosterrà l'opera e lavorerà con il sindaco Bucci per la sua realizzazione».