Infrastrutture trasporti

Infrastrutture, il punto sulla Ferrandina-Matera, nell'incontro fra Braia e la Viceministra Bellanova

La notizia pubblicata da "Cronache Lucane", 9 luglio 2021.

«Il sistema lucano delle imprese avrà enormi benefici dal prosieguo del collegamento ferroviario diretto Ferrandina-Matera con la dorsale adriatica. Come aveva promesso, l'impegno verso la Basilicata resta massimo. Teresa Bellanova, Viceministra delle infrastrutture e della mobilità sostenibile nel Governo Draghi, che ringrazio per l'attenzione consueta ai nostri temi, ci ha nuovamente incontrato nella sede del Ministero dei Trasporti, con l'Associazione Ferrovia Nazionale Ferrandina-Matera rappresentata dal Presidente Nicola Pavese. Abbiamo voluto notificare il grande lavoro, fatto nelle ultime settimane, incontrando i rappresentanti politici ed istituzionali a livello locale, provinciale e regionale della Basilicata, con i quali si è condivisa una posizione confluita nella risoluzione approvata, quasi all`unanimità, nel consiglio Regionale del 30 Giugno scorso. Confermata da Vera Fiorani, amministratore delegato RFI, la tempistica del cronoprogramma previsto per la conclusione dell'iter autorizzativo e per la realizzazione della tratta ferroviaria, previsti per il 2026 e coincidenti con i tempi del Recovery Plan»: lo comunica il Consigliere Regionale Luca Braia, capogruppo Italia Viva al termine dell'incontro.

«Abbiamo messo in evidenza il valore - prosegue Luca Braia - per la Basilicata tutta, della connessione alla dorsale adriatica che diventa ancora più fondamentale e decisiva per lo sviluppo regionale, proprio perché risolve anche il problema del trasporto delle merci, che oggi con lo scartamento ridotto di FAL è irrealizzabile. Diventerà decisivo poter collegare direttamente le aree industriali della Val Basento, La Martella e Jesce agli interporti di Bari Lamasinata, all`interporto Taranto-Nasisi e al Porto di Taranto. Tale condizione rappresenterebbe la soluzione logistica ideale e aprirebbe le porte del mediterraneo al sistema imprenditoriale ed economico sia regionale che murgiano».

«La Viceministra Bellanova ha confermato una prossima presenza in Basilicata per prendere direttamente visione delle tante emergenze esistenti sul tema infrastrutture, non solo ferroviarie, ma anche per la viabilità e per coinvolgere costruttivamente le altre istituzioni nel supremo interesse sociale ed economico della comunità appulo-lucana. A RFI esprimiamo massima fiducia per il lavoro da realizzarsi nella direzione già espressa dalle nostre rappresentanze istituzionali. Far uscire Matera e la sua provincia definitivamente dall'isolamento - conclude il consigliere regionale Braia - produrrà, di fatto, un potente volano di sviluppo anche delle aree interne e della logistica di quelle aree industriali della Val Basento-Ferrandina-Pisticci su cui insiste, tra l`altro, l'area Zona Economica Speciale e a cui guardano con grande interesse il comparto agroalimentare, quello turistico, quello manifatturiero e dell'automotive».