11/01/20
Italia Viva territori

Industria, Moretto: "Mise convochi subito Thyssen su Ast Terni"

"Serve chiarezza su industria italiana" sostiene Sara Moretto, capogruppo di Italia Viva in Commissione Attività Produttive alla Camera.

"Il Ministro Patuanelli convochi la proprietà per capire al più presto quali saranno le prospettive per lo stabilimento Ast di Terni. I lavoratori e l'economia del territorio non possono aspettare: Thyssen Krupp deve fare chiarezza sugli investimenti e sulle prospettive occupazionali". Lo chiede Sara Moretto, capogruppo di Italia Viva in Commissione Attività Produttive alla Camera, al termine dell'audizione dei sindacati in merito alla crisi industriale Ast.

"Dopo anni di incertezza - ricorda - fu il Governo Renzi nel 2014 a chiudere un accordo che prevedeva oltre 190 milioni di investimenti per il rilancio dell'azienda".

"Nel 2019 il nuovo accordo stilato dal governo gialloverde prevedeva 60 milioni di investimenti, che sono il minimo per il solo mantenimento e che di certo - spiega - non bastano per il rilancio. La crisi di Ast si colloca all'interno di una crisi europea del settore dell'acciaio. Il governo deve pretendere che l'Europa dia seguito agli impegni di revisione delle clausole di salvaguardia che consentono l'arrivo di grandi quantità di acciaio dall'Indonesia. Oggi centinaia di lavoratori sono in cassa integrazione".

"A fronte di una simile emergenza occupazionale ed economica il governo deve dare messaggi chiari sia sul futuro dell'azienda sia di tutta l'industria italiana'', conclude.