24/01/20
Italia Viva agricoltura

Gadda, peste suina: "Ue acceleri via libera etichettatura carni"

L'intervento della capogruppo di Italia Viva in Commissione Agricoltura alla Camera.

"Il sequestro, a Padova, di 10 tonnellate di carne suina proveniente dalla Cina, a rischio contagio da peste suina, preoccupa molto, ma conferma che in Italia i controlli funzionano": lo ha dichiarato la deputata di Italia Viva, Maria Chiara Gadda, capogruppo Iv in Commissione Agricoltura alla Camera, con una nota diffusa tramite Facebook.

"Questo episodio - ha proseguito Gadda - serva da monito alla Ue affinché acceleri il via libera al decreto del governo che introduce l'indicazione della provenienza per le carni suine trasformate, come sollecitato dalla ministra dell'Agricoltura, Teresa Bellanova".

"L'eventuale diffusione della peste suina africana in Italia - ha sottolineato Gadda - significherebbe la fine di un comparto essenziale del nostro agroalimentare, che può contare su quasi 9 milioni di capi e che vale oltre 11 miliardi di euro, tra produzione di carne e fatturato dell'industria di trasformazione, e oltre a 1,6 miliardi di export".

"Occorre massima vigilanza e attenzione, a tutti i livelli", ha concluso Maria Chiara Gadda.