06/11/20
Ambiente economia

Florovivaismo, arriva il bonus verde. Gadda: "Un settore da sostenere"

La notizia su "la Prealpina", 6 novembre 2020.

Via libera dalla Camera alla proposta di legge sul florovivaismo che passa ora all'esame del Senato. Obiettivo della norma è disciplinare coltivazione, promozione, valorizzazione, comunicazione, commercializzazione, qualità e utilizzo dei prodotti.

Diverse le novità previste nella pdl, spiega in una nota il Mipaaf: la distinzione in 5 macro-comparti produttivi; l'istituzione del Tavolo tecnico di settore, come anche del Coordinamento permanente di indirizzo e orientamento interministeriale tra Politiche agricole, Ambiente, Salute, Mef e Mise. Si promuove poi l'utilizzo di marchi finalizzati a certificare il rispetto di standard qualitativi di prodotto o processo, si definiscono i centri per il giardinaggio, i criteri professionali e formativi dei manutentori del verde, i contratti di coltivazione tra la Pubblica Amministrazione e le aziende del settore, nonché i criteri di premialità nei Programmi di sviluppo rurale. Nel prossimo triennio, con 3 milioni si sostiene il Piano.

La relatrice Maria Chiara Gadda, capogruppo di Italia Viva in commissione Agricoltura, ha citato proprio la sua «Città giardino», dove «il settore rappresenta una quota molto importante dal punto di vista imprenditoriale e occupazionale, per questo va sostenuto in un momento così complesso. In legge di bilancio confido si possano fare ulteriori passi in avanti, ad esempio estendendo e rendendo strutturale il cosiddetto bonus verde».