territori Infrastrutture

Firenze, Toccafondi: "Sulla questione dell'aeroporto ai Dem serve coerenza"

L'intervento pubblicato da "la Nazione", 28 ottobre 2021. 

“Il Pd a distanza di pochi metri fa incontri pubblici sull'aeroporto e dice cose opposte: tra riformismo e populismo così arriviamo al masochismo”: così Gabriele Toccafondi, parlamentare fiorentino e consigliere comunale di Sesto Fiorentino di Italia Viva, sulla sua pagina Facebook.

Firenze e Sesto sono confinanti, quasi la stessa cosa. Il Pd governa sia a Firenze che a Sesto. Dal comune di Sesto al luogo nel quartiere 5, in cui nei prossimi giorni il Pd organizzerà un incontro dal titolo chiarissimo: “Nuova pista perché SI” e con oratore il sindaco di Firenze e della Città metropolitana, ci sono in linea d'aria meno di 1 km. Da una parte abbiamo Nardella che dice: “la presenza del Pd al governo di Sesto può essere un elemento di distensione…”, dall'altra il neoeletto sindaco Falchi che dice: “sul NO all'aeroporto non faremo passi indietro, neppure per prendere la rincorsa…” e mentre lo diceva era contornato dal vicesindaco del Pd e dal segretario del Pd. Da una parte abbiamo il programma elettorale sia del presidente della regione Toscana che del comune di Firenze, in cui il Pd è parte integrante, che dicono SI alla nuova pista di Peretola parallela all'autostrada, dall'altra il programma del comune di Sesto in cui la pista non si sposta e in cui si stabilisce che accanto all'autostrada è previsto il parco agricolo della piana. Programma scritto, sostenuto e difeso anche dal Pd” ha continuato il deputato di Iv.

Il Partito Democratico decida da che parte stare! Basta due piedi in due staffe! O si è - sempre - riformisti o si è - sempre - massimalisti e populisti. Così, dicendo due cose opposte a distanza di pochi metri, sceglie di essere masochista” ha concluso Toccafondi.