territori

Ferri: "È necessario salvaguardare CarraraFiere"

L'intervento su "il Tirreno", 24 maggio 2022.

«Dobbiamo essere coscienti della necessità di salvaguardare il patrimonio IMM-CarraraFiere ed il suo complesso fieristico, le cui ricadute sono strategiche per Carrara e superano gli stessi confini provinciali». Lo sostiene il candidato sindaco Cosimo Ferri.

«La recente delibera della giunta regionale toscana - continua Ferri - apre uno scenario preoccupante: viene prevista la revisione complessiva del Piano Industriale di risanamento 2021-2024 da compiersi entro il 30 ottobre 2022. Se poi la situazione finanziaria dovesse dimostrarsi insostenibile, si aprirà entro l'anno la strada allo scioglimento e messa in liquidazione di Imm oppure alla richiesta di recesso dalla società. Ritengo che anche la sola ipotesi avanzata dalla Regione, socio di maggioranza assieme al Comune di Carrara, debba essere respinta con fermezza. Le scelte relative a IMM-CarraraFiere, data la sua importanza per il territorio e nel rispetto per i dipendenti, non possono essere vincolate ad una pura visione ragionieristica che si limita a rilevare scostamenti significativi rispetto alla previsione del Piano industriale»

«Mi attiverò per verificare, assieme al Ministro per lo sviluppo economico, se possono essere utilizzati sostegni specifici per questo tipo di società e dei dipendenti», conclude Ferri.