19/06/20
parlamento trasporti

Ferri: "Ministro faccia fermare il Frecciarossa anche alla stazione di Massa"

L'intervento pubblicato da "La Nazione", 19 giugno 2020

Una interrogazione al Ministro delle infrastrutture e dei trasportipresentata dal deputato di Italia Viva Cosimo Ferri sulla mancata fermata a Massa del Frecciarossa. «Il treno "Frecciarossa 1000" unirà tutti i giorni le due principali città italiane passando dalla costa tirrenica, dalla Versilia all'Argentario, fermando anche a Genova e La Spezia ma non prevede fermate nella stazione di Massa - scrive Ferri - Frecciarossa 1000 rimpiazza Freccia Bianca 8626 che percorreva la tratta Roma-Genova , con fermate a Grosseto, Campiglia Marittima, Livorno, Pisa, Viareggio, Massa, La Spezia, Rapallo, Genova Brignole, Genova P.zza Principe. Con il nuovo treno sono state aggiunte, nella medesima tratta, sei fermate, ma è stata soppressa quella di Massa. Viene così escluso dai collegamenti un territorio capoluogo di provincia che conta quasi 200.000 abitanti e che costituisce il maggior comprensorio, per numero di abitanti, tra Genova e Roma, esclusa Livorno».

«Massa è un punto di riferimento turistico - prosegue Ferri - in particolare nella stagione estiva, grazie alle stazioni balneari di Marina di Massa e Marina di Carrara. Peraltro, il territorio di Massa ha sofferto in maniera particolare la situazione di emergenza sanitaria dovuta al Covid-19 ; un maggior afflusso di turisti e una maggiore facilità di collegamento con gli altri territori gioverebbero all'economia e al commercio dell'intera provincia, supportandone le attività nella ripartenza. Tagliare fuori la stazione di Massa Centro dalla fermata del Frecciarossa è un segnale pericoloso e grave: il rilancio del turismo deve essere omogeneo sull'intero territorio nazionale».

«Una maggiore facilità di collegamento tra i territori andrebbe altresì a lenire i quotidiani disagi dei pendolari - prosegue Ferri - occorre garantire omogeneità tra i vari territori: il rilancio del turismo deve essere una priorità per l'intero Paese e per tutta la Toscana e non può penalizzare il territorio apuano. Occorre che Trenitalia riveda la programmazione delle fermate del Frecciarossa 1000, inserendo anche la fermata di Massa Centro».

Ferri chiede quindi: «se e quali iniziative intenda porre in essere affinchè, di comune accordo con i vertici di Trenitalia, venga garantita una fermata del treno Frecciarossa a Massa, consentendo così una maggiore facilità di collegamento tra territori, che gioverebbe al turismo».