07/01/21
paese

Ferrara, Marattin: "Vicesindaco in alloggio popolare, con uno stipendio da 5 mila euro"

L'intervento pubblicato da "il Resto del Carlino", 7 gennaio 2021.

Sul dibattito innescato a margine della pubblicazione della trentaduesima graduatoria per l'assegnazione degli alloggi popolari, interviene anche il deputato di Italia Viva, Luigi Marattin, ex assessore nella nostra città e oggi presidente della Commissione Finanze della Camera.

«A Ferrara è in corso una forte polemica (nella quale è intervenuto con molta forza anche il Vescovo) sull'assegnazione delle case popolari - dice Marattin - e, poiché l'amministrazione leghista ha attribuito un peso molto elevato, in realtà quasi esclusivo, alla residenzialità storica, è iniziata la prevedibile polemica su quanti italiani o quanti immigrati è ottimale che ci siano negli alloggi popolari. Tutto questo accade mentre il vicesindaco (con uno stipendio di 5 mila euro al mese che, assieme a quello di tutti gli assessori, fu aumentato come primo atto della nuova Giunta) vive da anni in una casa popolare».

E, conclude Marattin, «con estrema tranquillità oggi, mentre si scaglia contro gli immigrati, dichiara in assoluta tranquillità che «sta pensando di lasciare l'alloggio entro la fine del 2021».