territori amministrative

Famiglia e parità di genere: la Ministra Bonetti a Wylab

La notizia su "il Secolo XIX", 24 maggio 2022.

Un focus sulle politiche nazionali dedicate alle famiglie e alle misure per la parità di genere su uomo e donna, senza trascurare gli accenni alla campagna elettorale chiavarese. Ieri la ministra alle Pari opportunità e alla Famiglia Elena Bonetti (Italia Viva) ha fatto visita a Chiavari per sostenere la candidata sindaca Silvia Garibaldi (sostenuta dalle liste civiche Chiavari per tutti, Con Silvia vola Chiavari, Insieme si può) che la ha accolta (e intervistata in prima persona) nella sede di Wylab.

Pubblico numeroso, inclusi diversi esponenti del partito della ministra, come la parlamentare e presidente della Commissione trasporti della Camera, Raffaella Paita. Al centro del dibattito, scandito dalle domande di Garibaldi in tema di uguaglianza, sostegno alle famiglie e ai giovani e della declinazione di questi temi a livello locale, i contenuti del "Family Act", recentemente varato dal governo e ora in attesa dei vari decreti attuativi, che introduce una riforma complessiva dei sistemi di welfare familiare.

Tra le misure già messe in campo, l'Assegno Unico dedicato a chi ha figli fino ai 21 anni. «Dai dati forniti da Inps, è già stato richiesto per 8 milioni di figli, su un totale di circa 11 milioni di aventi diritto», anticipa la ministra. Oltre all'Assegno Unico, largo spazio alla riforma dei congedi parentali, l'abbassamento del costo del lavoro femminile e al sostegno all'indipendenza e autonomia finanziaria dei giovani (ad esempio, con un fondo di garanzia per i mutui).

Un dialogo che, oltre ovviamente ai temi di competenza del ministero di Bonetti, non ha trascurato qualche accenno ai punti di contatto tra le due, entrambe matematiche ed entrambe impegnate in politica. «Una rappresentanza, quella delle donne in politica, che stenta ancora ad affermarsi.

«I dati parlano chiaro: per le donne accedere alla politica è ancora una sfida – aveva critto sui suoi social, prima della presentazione, Garibaldi - e lo stiamo vedendo anche qui a Chiavari: per queste elezioni amministrative sono l`unica candidata donna su sei persone».

Fondamentale, ha aggiunto poi la candidata sindaca nel corso dell'intervista, investire su tutte quelle misure che permettono alle famiglie di coniugare vita privata e lavoro, come il potenziamento degli asili nido indicato nel programma elettorale per le amministrative 2022. La questione della necessità di potenziare il welfare familiare, sia a livello nazionale che locale, per permettere alle donne di realizzarsi anche sul lavoro e in tutti gli aspetti della vita in società, inclusa la politica, è stato affrontato anche da Bonetti nel corso dell`incontro chiavarese.

«Le donne devono essere libere di esprimere il proprio contributo e le proprie potenzialità e, se scelgono di essere madri, poter al contempo portare avanti la propria carriera», commenta Bonetti. Anche il congedo di maternità può trasformarsi in un'occasione di accrescimento professionale: «Per chi lo desidera, potrebbe essere un'opportunità per intraprendere percorsi di formazione e riqualificazione delle competenze lavorative», prosegue Bonetti.

Un lungo excursus su temi di rilevanza nazionale insomma, inframmezzato dalle possibilità di intervento a livello comunale su questi aspetti, ma senza dimenticare la campagna elettorale in corso a Chiavari. L'intervista a Bonetti si è infatti conclusa con un appoggio e un augurio espliciti per la corsa elettorale di Silvia Garibaldi: «Sono certa che Silvia farà del suo meglio su questi temi a livello comunale, e sono pronta a tornare in visita in città con la nuova sindaca di Chiavari».