Ambiente territori legalità

Ercolano, rinasce il parco strappato alla camorra. Buonajuto: "Grazie alle associazioni che si sono prodigate"

La notizia su "Metropolis", 3 giugno 2021. 

Fino a qualche anno fa era il regno dei tossici. Un luogo dimenticato che si era trasformato nel ritrovo per i clienti di una delle piazze di spaccio più importanti della provincia di Napoli. Oggi è un parco pubblico, luminoso, pieno di bambini e di sorrisi. Il riscatto di Pugliano, la rinascita di Ercolano è in quest'immagine.

Ieri si è tenuto il torneo di calcetto "Street people soccer" organizzato dalle associazioni "I figli del Vesuvio" e "Quelli di piazza Plebiscito" e patrocinato dall'amministrazione comunale dì Ercolano. Le associazioni hanno deciso di devolvere gli incassi degli sponsor in favore di iniziative sociali. Un torneo nel cuore di quel parco verde che si trova ai piedi della basilica, la chiesa Madre della città. A pochi passi dai fortini della camorra che lo Stato ha smantellato a colpi di indagini e processi. E che oggi il sindaco Ciro Buonajuto vuole trasformare in simboli di rinascita per la città.

Un luogo simbolico per il riscatto della città. «Una giornata di sport nel campo di piazza Pugliano - le parole del sindaco di Ercolano, Ciro Buonajuto - Un grazie di cuore al gruppo di associazioni che si sono prodigate per la buona riuscita dell'evento».