06/11/20
lavoro paese

Ercolano, Buonajuto: "Guerra alla disoccupazione, con le offerte di lavoro promosse via social"

La notizia su "Metropolis", 6 novembre 2020.

Dalle parole ai fatti. Il sindaco di Ercolano Ciro Buonajuto ha deciso di contrastare la disoccupazione giovanile della sua città. Il primo cittadino di Ercolano, infatti, si è offerto di segnalare tramite i canali social e istituzionali dell'Ente - le possibilità di impiego che riguardano la città degli Scavi.

In particolare l'azione anti-disoccupazione di Ciro Buonajuto prevede un concetto semplice: se c'è una offerta di lavoro che può riguardare Ercolano, si farà carico di divulgare ai cittadini. Nei fatti Ciro Buonajuto ha voluto avviare questo servizio proprio in un momento critico sotto il profilo della crisi economica per buona parte legata al Covid-19. Già nella giornata di ieri, il sindaco ha inoltrato il primo annuncio rivolto ai "suoi" cittadini in cerca di lavoro: sul suo profilo social è apparso un annuncio del gruppo assicurativo Alleanza rivolto proprio ai giovani. Nello specifico si tratta di un talent day web, ovvero il gruppo di assicurazioni, tramite la celebre piattaforma Zoom, valuterà gli eventuali candidati interessati a entrare nel mondo delle assicurazioni.

"Da oggi pubblicherò sulla mia bacheca tutte quelle opportunità di nuova occupazione e/o di formazione, che mi verranno segnalate, che possono interessare la comunità di Ercolano", spiega il primo cittadino Ciro Buonajuto.

"Capisco che è un momento difficile per tutti: penso agli imprenditori, ai commercianti e a tutti quei lavoratori che a causa del virus hanno un futuro in certo, ma bisogna reagire. Cercherò di tenere tutti aggiornati, costantemente, su tutto quello che riguarda il mondo del lavoro e della formazione", conclude il sindaco. Insomma, Ciro Buonajuto non è intenzionato a guardare la crisi economica che, indisturbata, inghiotte Ercolano. Perché sa benissimo che il malaffare, la camorra e il disagio sociale può essere contrastato solo attraverso la cultura e l'occupazione.