Matteo Renzi Enews

Enews 850, mercoledì 30 novembre 2022

L'Enews della settimana.                         

 


 
Buongiorno a tutti.
 
Molti sono gli impegni di questi giorni.
Ieri ero a Bangkok con il vice primo ministro della Thailandia al Business Forum tra aziende locali e aziende italiane. Oggi sono ad Atene dove intervengo a un Forum organizzato dall’Economist sulle questioni energetiche e del Mediterraneo. Domani invece sarò in Senato dove interverrò due volte.
·      Al mattino infatti discutiamo della tragedia di Ischia con il Ministro Musumeci: rilancerò con forza la nostra posizione sul fatto che l’abusivismo uccide, posizione che avevo già espresso quattro anni fa in Aula e nelle trasmissioni TV . Il modo con il quale Giuseppe Conte si sta difendendo in queste ore per aver chiuso l’unità di missione e aver inserito il condono di Ischia dentro il decreto Genova è francamente imbarazzante per lui. Ne parliamo domani alle 11.30 in diretta Facebook e in diretta su Radio Leopolda.
·      Al pomeriggio invece interverrò al Question Time chiedendo al ministro Nordio se ritiene corretto quello che ha fatto il PM di Firenze Luca Turco quando ha deciso di inviare in Parlamento le carte di Carrai che aveva illegittimamente sequestrato e che la Cassazione aveva ordinato di distruggere. Dalle 15 in diretta Facebook e in diretta su Radio Leopolda.
 
Sono questioni che conoscono molto bene i lettori de Il Mostro, un libro che anche in questa edizione ha avuto un successo superiore alle mie previsioni: sabato sapremo se siamo entrati in classifica. Qui il link. Prossime tappe di presentazione: venerdì alle 18 a Bologna, sabato alle 17 a Padova.
 
Domenica intanto vi aspettiamo a City Life a Milano per l’assemblea nazionale di Italia Viva. (chi vuole aiutarci per sostenere i costi può fare un clic qui, anche solo di 5€ o 10€). Qui per partecipare da invitati.
Parleremo di federazione, di Mes, di europee 2024, del sostegno a Macron e a Renew Europe e di molto altro, tra cui la legge di Bilancio. A tale proposito, trovo surreali le critiche che vengono mosse al Terzo Polo perché Calenda ha presentato alla Presidente Meloni delle proposte alternative e degli emendamenti. Per noi fare l’opposizione significa avanzare proposte alternative credibili: è vero che quando Meloni era all’opposizione non si comportava così e anzi ci attaccava in modo superficiale e qualunquista, ma il fatto che lei sbagliasse oggi non rileva: noi abbiamo a cuore le Istituzioni e facciamo tutto quello che serve per renderle più civili.
 
Un sorriso,
Matteo

PS: All’Italia servono i denari del Mes che l’Europa ci permette di avere a condizioni più favorevoli. E il Mes serve soprattutto per la nostra sanità pubblica, per le liste d’attesa, per i nostri ospedali e i nostri ambulatori. Meloni dice No al Mes per motivi ideologici e perché loro si sentono i patrioti contro l’Europa. Ma chi è veramente il patriota? Chi fa veramente l’interesse degli italiani in questa vicenda: chi vuole più soldi per la sanità o chi li rifiuta per scelta ideologica?