Matteo Renzi Enews

Enews 820, giovedì 1 settembre 2022

L'Enews della settimana.                         

Clicca sul banner per donare il tuo 2x1000 a Italia Viva!

Mancano solo 24 giorni al voto
Qui la mia intervista di ieri al QN.
Qui il video dell’intervento di lunedì sera da Nicola Porro, soprattutto sui temi delle bollette. Ovviamente, Salvini si è guardato bene dal rispondermi, ma sappiamo come è fatto.
Qui una mia chiacchierata di ieri con Gerardo Greco, Massimo Giannini e Alessandra Ghisleri sui temi dell’attualità.

Da stamani, tutte le mattine alle 9 – appuntamento fisso – pubblico un video per la rubrica #60secondi. Chi vuole seguirlo può farlo sui social: qui Instagram, qui Facebook, qui Twitter. 
Il canale Telegram ha superato quota 5.000 iscritti, grazie.
Da oggi siamo ufficialmente anche su TikTok, non ci facciamo mancare niente. Neanche le ironie.

Chi crede nel progetto, se può, ci dia una mano anche economicamente, per favore. Ci siamo impegnati a raggiungere 1 milione di €, sia come Italia Viva che come Azione. E, per raggiungere una cifra così impegnativa, abbiamo bisogno anche di piccoli contributi, legittimi e trasparenti. Conto di raggiungere 200.000€ nel mese di settembre con le donazioni sotto i 100€ cadauno. Ci aiutate? Vi aggiornerò, Enews dopo Enews.  

Ma i social sono niente senza coinvolgimento personale, fisico. E allora segnatevi un po’ di date.

• Oggi, 1° settembre, a partire dalle 20, la TOSCANA SUL SERIO. Lancio della candidatura dalla Sala Rossa del Palazzo dei Congressi di Firenze. Con tanti amici e – lo garantisco – tante emozioni. Il PD si sta arrabbiando perché teme di perdere qualche voto: tanta gente, infatti, ritiene invotabile Enrico Letta, specie dopo la recente svolta sovietica sulle tasse e la proprietà privata. Ma c’è un punto che vale doppio in Toscana: noi abbiamo le idee chiare, sul rigassificatore, sul termovalorizzatore, sul Mes sanitario, sulle infrastrutture, sull’aeroporto. Il PD purtroppo tentenna. E dire che attaccare la Meloni su questo punto sarebbe facile: a Piombino è un sindaco di Fratelli d’Italia – d’intesa con il PD del territorio – a bloccare il rigassificatore. Ma preferiscono attaccare noi. Domani, da Firenze, arriverà la nostra risposta per una Toscana sul Serio. Prevista ovviamente la diretta su Radio Leopolda e sui canali social.

• Venerdì, 2 settembre, lanciamo RENEW EUROPE – ITALIA  al Superstudio di Milano. Carlo Calenda parlerà alle 19 precise. Io introdurrò alle 18 in punto. Non mancate perché il nostro progetto è basato sul 25 settembre, certo, ma va oltre e arriva ad abbracciare i prossimi anni.

• Martedì, 6 settembre, a Milano, al Teatro Parenti, farò un DISCORSO SU MILANO. Qui il link per iscriversi. Racconterò le mie emozioni e le mie impressioni, guardando ciò che questa città rappresenta anche per i non milanesi. È l’inizio della mia campagna elettorale come capolista a Milano (e in larga parte della Lombardia). L’appuntamento è per le 18.

• Mercoledì, 7 settembre, in tutta Italia la giornata per il Sì alle infrastrutture necessarie al Paese. Appuntamento alle 10, Calenda chiude in collegamento da Piombino.

• Nel fine settimana successivo, sarò in Campania, altra terra in cui sono candidato. Poi, ovviamente, ci saranno molti altri appuntamenti su tutto il territorio nazionale (a cominciare dalla Puglia, dove ho preso l’impegno di andare in Salento nei luoghi del TAP).

• Martedì, 13 settembre, alle 18 saremo a Verona. E perché Verona? Perché da Verona partì proprio dieci anni fa la meravigliosa cavalcata del camper. Ci rivedremo nello stesso posto dieci anni dopo – e qualche capello bianco in più – non per un amarcord, ma per raccontare che tipo di Italia vogliamo da qui ai prossimi dieci anni. Quello di Verona sarà un discorso sul futuro.



Un sorriso,


P.S. Scusate se queste Enews sembrano soprattutto avvisi e memo per l’agenda. In realtà, ci sarebbe molto da discutere e condividere. Mi piacerebbe discutere, ad esempio, di Gorbaciov e di politica estera. Lo faremo presto, prestissimo. Avere accanto a noi, anche in questa avventura, il popolo delle ENews mi dà grande forza e consapevolezza: siamo una comunità, non una massa di gente. Grazie! Vi leggo: [email protected].