Matteo Renzi Enews

Enews 817, lunedì 22 agosto 2022

L'Enews della settimana.                         

Clicca sul banner per donare il tuo 2x1000 a Italia Viva!

Con la consegna delle liste, la campagna elettorale può finalmente cominciare.
Mancano solo 34 giorni e speriamo che possano essere utilizzati per un confronto tra le idee e non per lo scontro tra le persone. 

La famiglia di Renew Europe - nata dall'intuizione di Macron - è oggi l’unica casa politica italiana che sta insieme per le idee.

Abbiamo messo da parte ogni velleità personale, ogni asprezza caratteriale, per mettere al centro le idee. E nel progetto politico di Azione e Italia Viva al centro ci sono le idee.
Abbiamo la stessa appartenenza europea, la stessa visione sul futuro del Paese, gli stessi progetti di governo. E lo stesso giudizio sull’esperienza di governo di Mario Draghi. Noi lo abbiamo voluto e sostenuto. Le altre coalizioni - da Salvini-Meloni al nuovo Pd, ai grillini - imbarcano chi ha sfiduciato Draghi.

Poi ovviamente c’è molto altro. Trovate il programma presentato da Calenda la scorsa settimana qui. Nelle prossime ore, decideremo le varie iniziative di campagna elettorale e ci terremo in contatto.
Chi vuole darci una mano come volontario è il benvenuto!

Le liste, naturalmente, hanno provocato molti problemi. Ringrazio tutti gli amici che hanno dato la disponibilità, quelli che hanno fatto un passo indietro con eleganza e stile, quelli che sono più o meno giustamente arrabbiati. Tutti comunque siamo in pista per una grande campagna elettorale. Io guiderò la lista al Senato in Lombardia, Toscana e Campania.

Ovviamente sono pronto a confrontarmi con gli altri.
Ho intanto detto che in Toscana noi siamo per il sì al rigassificatore, gli altri?
Siamo per il sì all’aeroporto e al termovalorizzatore, gli altri?
Siamo per il Mes e l’agenda Draghi, gli altri?


Per quanto riguarda la Leopolda, abbiamo scelto di rinviare a dopo le elezioni. Qui le ragioni della scelta. Naturalmente abbiamo lasciato aperta la possibilità di ottenere un rimborso, scrivendo all'indirizzo [email protected].

Nelle prossime ore, Calenda comunicherà maggiori dettagli sull’evento di Milano del 2 settembre, già annunciato dagli studi de La7 l’altra sera.

Per Firenze invece, tenetevi segnata in rosso la data del 1 settembre per un appuntamento più organizzativo che politico.

Per chi può, qui il link per sostenerci economicamente: anche piccole donazioni possono fare la differenza.


Nel frattempo, vi linko alcuni interventi di questa settimana:

- Il mio appello al voto di testa e non di pancia.
- La mia risposta a Enrico Letta sulla vicenda Crisanti.
- Un pensiero affettuoso a Pier Carlo Padoan, deriso dalla candidatura - poi rientrata - di Laura Castelli col PD.
- La mia partecipazione a "l'Aria che tira".
- L’intervista a "la Repubblica".

Ci aspettano 34 giorni intensi, è bello sapere che possiamo provare insieme a dare all’Italia un’altra possibilità. Ci siamo!




Pensierino della sera. La Grecia esce dalla sorveglianza speciale. È un giorno importante per l’Europa. Abbiamo fatto bene a combattere per tenere Atene nella casa comune. Ora dobbiamo cambiare le regole in Europa. Non ne parla nessuno, ma questo sarà il vero tema dei prossimi mesi, anche per la tenuta dei conti pubblici.

Un sorriso,


P.S.
Vedendo la squadra che sta presentando Giorgia Meloni, sorprende che la candidata favorita di queste elezioni riparta da chi nel 2011 gestiva le finanze di questo Paese e ci portò sull’orlo del fallimento. Rispetto le idee del professor Tremonti, ma non dimentico quella pagina drammatica per il nostro Paese.