Matteo Renzi Enews

Enews 771, lunedì 14 febbraio 2022

L'Enews della settimana.                        

Clicca sul banner per donare il tuo 2x1000 a Italia Viva!

Buona settimana a tutti.

· Di Giustizia ho già parlato molto. La vera sfida ora è riprendere a parlare di politica sapendo che stiamo vivendo una ingiustizia, ma affrontandola con il sorriso e senza perdere di vista i problemi reali delle persone, dal caro bollette all’inflazione. Per chi vuole ancora indignarsi per ciò che sta accadendo, qui l’intervista al Tg2 Post di venerdì, qui l’intervista al quotidiano della mia città, "la Nazione", di domenica. Come vedete, non si molla di un centimetro. Riusciremo a dimostrare che la legge deve essere uguale per tutti, anche per i PM fiorentini. Ma sul resto ci diamo appuntamento in Aula con il mio intervento sul conflitto di attribuzione tra fine febbraio e inizio marzo. E continuiamo a lavorare sulle priorità del Paese.

· Il 26 febbraio, a Roma, l’Assemblea di Italia Viva entrerà nel merito dei principali dossier del Paese. A cominciare da quello geopolitico – vista la terribile situazione in Ucraina – e quello energetico, dove finalmente si riconosce che sul TAP ma anche sullo Sblocca Italia avevamo ragione noi. Trovo imbarazzante il voltafaccia di chi definiva il TAP criminale o ci attaccava sulle trivelle e adesso ci spiega che ha cambiato idea senza neanche chiedere scusa. Ma il passato ormai non ci appartiene più: concentriamoci sul futuro. Avanzeremo le nostre proposte il 26 febbraio. E in molti territori Italia Viva sta lavorando su questi argomenti: io stesso sarò a Brescia l’11 marzo con i ministri Cingolani e Gelmini. Parleremo di transizione, di energia, di come il PNRR rischia di essere vanificato dai vari aumenti. Voglio ringraziare chi sta lavorando sui territori per proporre idee e iniziative. E anche chi tra gli amici delle E-news ha scelto di contribuire economicamente come risposta a ciò che ha fatto la procura di Firenze e come sostegno alle idee di Italia Viva. La settimana scorsa abbiamo registrato un aumento di donazioni, soprattutto da persone che hanno scelto di dare un piccolo contributo: 5-10-20 euro. Lasciatemi dire che questa è la risposta più bella alle polemiche di questi giorni: Italia Viva che si rimette a lavorare sui dossier, forti del sostegno anche economico di tante donne e uomini che non si arrendono.

Per ascoltare Radio Leopolda clicca qui. Per scaricare l'app ufficiale della Radio clicca qui (Android) o qui (iOS).


· Il Governo Draghi ha compiuto un anno. Prima o poi, anche i critici riconosceranno che la svolta Conte-Draghi ha salvato il Paese. E dire che a noi è costato tantissimo in termini umani prima ancora che politici: chi va contro la corrente deve essere particolarmente forte e motivato. Se vi fossero tra noi, ancora, inconsolabili nostalgici del Governo Conte vorrei mostrare loro i dati sulle frodi che sono state permesse da leggi scritte malissimo come quelle del Governo Conte (110% ma anche bonus facciate). Secondo l’Agenzia delle Entrate, aver scritto male le norme ha prodotto frodi per oltre 4 miliardi di euro. Avete letto bene: oltre 4 miliardi di euro. Una cifra enorme. L’onestà in politica non sta soltanto nella fedina penale pulita ma anche nella capacità di scrivere leggi giuste. Per un politico la prima forma di onestà è la competenza. Il Governo Conte non è stato il governo della competenza, purtroppo: averlo mandato a casa resterà per sempre un grande merito di Italia Viva e di chi ci ha creduto, contro corrente e contro tutti.



Un sorriso,