Matteo Renzi Enews

Enews 759, martedì 21 dicembre 2021

L'Enews della settimana.                        

Clicca sul banner per donare il tuo 2x1000 a Italia Viva!

Si fa un gran parlare di tamponi, restrizioni, nuove regole.
Ma la verità è solo una, semplice: servono VACCINI.
Bisogna anticipare sulla terza dose, come stiamo dicendo da settimane.
Molte delle persone che si stanno contagiando sono persone che hanno ricevuto la seconda dose ma che non hanno ancora fatto la terza.
E, se è vero che per i vaccinati il contagio ha effetti decisamente meno gravi, è altrettanto vero che potremmo risparmiarci migliaia di contagi semplicemente accelerando la terza dose.
Il Regno Unito sta vaccinando con la terza dose dopo tre mesi dalla seconda.
La Francia sta vaccinando con la terza dose dopo quattro mesi dalla seconda.
Io dico da settimane: allineiamoci con loro, oppure  - se proprio AIFA vuole mantenere i cinque mesi - che si mantengano i CINQUE mesi dalla Prima dose, non dalla seconda.
Questo porterà a evitare molti contagi.
Non è il tampone che blocca il contagio: è il vaccino che blocca il contagio.
Mi spiace che il Ministro Roberto Speranza non stia cogliendo l’importanza di questa scelta: credo sia un errore.


***

Ieri sono stato in Aula per votare la Legge Delega in materia di disabilità.
Qui il mio tweet, qui il video sui 60secondi di ieri.
Ho fatto questa intervista a "la Nazione" per parlare di GKN, Teatro dell’Opera ma anche Quirinale e ripresa economica.
Oggi saremo a Firenze - alla presenza del Presidente della Repubblica - per l’inaugurazione della sala Zubin Mehta.
Sono felicissimo.
Chi ha seguito l’iter complicatissimo di questa opera conosce la mia gioia di oggi.
Giovedì interverrò in Aula sulla Legge di Bilancio, dicendo le tante cose positive di questa legge e anche esprimendo il dispiacere perché anche quest’anno si è annullata la possibilità per i parlamentari di fare un lavoro serio e tempestivo. Il primo voto utile espresso dal Parlamento sulla Legge di Bilancio è stato fatto stanotte alle 4. Così non va bene. Se vogliamo superare il bicameralismo va fatta una riforma, non un continuo stravolgimento delle regole parlamentari.

Il tesseramento 2022 a Italia Viva è online. Clicca qui per preferire il merito di cittadinanza al reddito di cittadinanza, l’Europa al sovranismo, la politica al populismo.




Pensierino della sera. Cinquecento persone di Italia Viva hanno partecipato alla nostra cena degli auguri al Tuscany Hall (qui il mio intervento). Non finirò mai di meravigliarmi per questo popolo fantastico. E intanto complimenti a tutti gli eletti nei consigli provinciali a cominciare dal mitico Gerardo Stefanelli, che a Latina ha ottenuto un risultato straordinario. Come sempre del resto.


Un sorriso, 



P.S.
Mi è venuta voglia di scrivere una lunga lettera agli iscritti di Italia Viva, che vi invierò nella Enews di fine anno, per fare il bilancio di questi dodici mesi. Mi aiutate? Quali sono gli eventi che vi hanno impressionato di più quest’anno? Scrivetemi: [email protected].