Matteo Renzi Enews

Enews 758, sabato 18 dicembre 2021

L'Enews della settimana.                        

Clicca sul banner per donare il tuo 2x1000 a Italia Viva!

Buon fine settimana a tutti!

1. Crescono i contagi: la variante Omicron è meno dannosa ma più contagiosa delle precedenti. L’unica soluzione è il vaccino. E per questo ho parlato ieri con Roberto Speranza. La mia proposta e semplice: la terza dose deve essere fatta cinque mesi dopo la prima dose e non dopo la seconda dose. Perché? Così facendo possiamo accelerare sul mettere in sicurezza quanti più italiani possibili. Con questo ritmo, infatti, arriveremo a cinquantamila contagiati al giorno: più vacciniamo tutti, meno circolerà il virus. E poi basta Green Pass a chi si fa il tampone: il Green Pass va dato solo ai guariti e ai vaccinati. Punto.

2. La Legge di Bilancio sarà votata la prossima settimana. Sinceramente credo che anche quest’anno le procedure parlamentari siano state inaccettabili. Ormai viviamo in un sistema parlamentare in cui il bicameralismo è stato superato di fatto. Peccato, non è la strada costituzionalmente corretta. Detto questo, ci sono ottime novità nella Legge di Bilancio. Spero solo che si abbandoni l’idea di intervenire sull’esame di maturità: ragazzi e professori hanno bisogno di certezze, non si può cambiare idea sull’esame a gennaio per il giugno successivo. Voi cosa ne pensate?

3. A proposito di Legge di Bilancio, con il 2022 vanno in pensione i “miei” 80€, dopo otto anni di onorato servizio, trasformati in una diversa riforma dell’Irpef. Penso che siano stati un'ottima misura fiscale, di giustizia sociale e incentivo ai consumi. I risultati sono stati molto significativi, come non dimentica mai di valorizzare l’ottimo professor Marco Fortis. Ora dobbiamo dare tutti una mano, affinché nei prossimi mesi l’inflazione, il caro bollette, le tensioni geopolitiche non blocchino la ripresa italiana.

Il tesseramento 2022 a Italia Viva è online. Clicca qui per preferire il merito di cittadinanza al reddito di cittadinanza, l’Europa al sovranismo, la politica al populismo.




Pensierino della sera. In questa settimana, la Giunta per le Elezioni del Senato ha approvato la richiesta di sollevare un conflitto di attribuzione sulla violazione della Costituzione, da parte dei PM fiorentini che indagano su Open. Nonostante il PD schiacciato sul populismo grillino, è finita 14-2 per noi. Molto bene. E tuttavia, il giorno dopo questa schiacciante vittoria, sono andato dai PM di Firenze per confermare che io non scappo dal processo, anzi. Appena si farà il processo, sarà chiaro che io non ho violato la legge ma che i PM hanno violato la Costituzione. Mi hanno accolto il Procuratore Capo Giuseppe Creazzo, proprio ieri sanzionato dal CSM per molestie sessuali; il Procuratore aggiunto Luca Turco, che è il PM delle perquisizioni giudicate illegittime dalla Cassazione: il procuratore Antonino Nastasi, che è stato in settimana accusato da un ufficiale dei Carabinieri di aver inquinato la scena criminis, nella tragica vicenda di David Rossi a Siena. Avrei buon gioco - dunque - a gridare allo scandalo. Ma io sono un ex Premier: io rispetto le Istituzioni e, dunque, collaboro con lealtà con questi tre miei accusatori e sono andato da loro a dire in faccia ciò che credo (lo ha spiegato molto meglio di me Mattia Feltri in questo articolo). Ho presentato una memoria, vedremo cosa mi risponderanno. Qui invece il mio post.


Un sorriso, 



P.S.
Un anno fa, esattamente un anno fa, mandavamo a Giuseppe Conte una lettera con le richieste di cambiamento sul PNRR. A distanza di un anno, molto è cambiato: vaccini, economia, PNRR. Ma, soprattutto, è cambiato IL Governo. Quelli che dicevano: "o Conte o morte", adesso dicono che Mario Draghi è insostituibile. E i media, che ci accusavano di irresponsabilità per aver aperto alla crisi, oggi si felicitano per la svolta del nuovo Governo. Nessuna polemica, solo un sorriso, meglio così.