Matteo Renzi Enews

Enews 742, lunedì 18 ottobre 2021

L'Enews della settimana.                        

Clicca sul banner per donare il tuo 2x1000 a Italia Viva!

Davvero ottimi i risultati dei ballottaggi per i candidati che abbiamo sostenuto. Complimenti ai nuovi sindaci: faranno il lavoro più bello del mondo. Auguri!

Uno speciale in bocca al lupo a Roberto Gualtieri a Roma. Come noto, dopo aver sostenuto Carlo Calenda al primo turno, al ballottaggio ci siamo schierati con Gualtieri, come ho detto in questa iniziativa con Francesca LeonciniValerio Casini. E siamo felici che finalmente si sia chiusa la stagione di Virginia Raggi e dei Cinque Stelle. Roma ha bisogno di una capitale. La capitale ha bisogno di un sindaco. Da stasera si può ripartire.

Finisce anche il tempo dei Cinque Stelle ovunque, a cominciare da Torino, dove Stefano Lo Russo prende il posto di Chiara Appendino.

Clamorosa sconfitta dei candidati della destra sovranista, che avrà molto su cui riflettere. La debacle della destra, in queste amministrative, è stata oggettivamente aiutata dall’astensionismo. Ma penso che abbia molto influito l’atteggiamento schizofrenico su vaccini e green pass. Il sovranismo non paga, il populismo grillino e destrorso si può sconfiggere.

Vi aspetto alla Leopolda dal 19 al 21 novembre 2021: sarà una edizione speciale. Qui per iscriversi, qui per contribuire, qui per lanciare idee.


Un pensierino su una questione personale. Oggi, ancora una volta, una buona notizia sul fronte risarcimento. Marco Lillo, vicedirettore del Fatto Quotidiano, è stato condannato a pagare 30mila euro a mio padre per la vicenda Consip. Ricorderete la visibilità data a quella notizia. Fate adesso un esercizio e andate a cercare se la notizia è su qualche sito o no. Le notizie contro sono aperture di pagina, quando arriva la verità di una sentenza del giudice sta in un trafiletto. "È la stampa, bellezza!"

Un sorriso, 


P.S.
Stasera sono a discutere di democrazia, cultura, Europa in un forum organizzato dall’Economist ad Atene. Una di quelle conferenze all’estero che tanto fanno indignare i nostri amici Cinque Stelle. Ma già da domani sarò in Italia e mercoledì interverrò in Senato verso le 9.30 subito dopo la relazione del premier Mario Draghi.