parlamento energia

Energia, Iv: "Intervenire subito per compensare il gap energetico delle grandi isole"

La notizia su "MF", 18 marzo 2022.

“È necessario intervenire subito per compensare il gap energetico delle grandi isole, peggiorato ulteriormente a causa delle conseguenze delle sanzioni nei confronti della Russia. Le grandi aziende che operano in Sicilia e Sardegna pagano il prezzo dell’energia il 30 per cento in più rispetto alle aziende della penisola perché non sono interconnesse e dunque scontano un gap infrastrutturale”. Così in una nota il presidente dei senatori di Italia Viva, Davide Faraone, il vicepresidente Giuseppe Cucca e la senatrice Elvira Lucia Evangelista.

“È necessario che nell’ambito del Dl energia sui prezzi calmierati per le aziende ci sia una quota specifica o prioritaria per le isole allo scopo di colmare questo differenziale di costo che rende impossibile non solo essere competitivi ma anche sopravvivere. E’ dunque dì vitale importanza che nelle energy release entri l’assegnazione prioritaria per gli interrompibili energivori insulari per almeno 2 terawatt ora, altrimenti la Sicilia e la Sardegna rimarranno sempre con il noto gap energetico”, concludono.