territori Infrastrutture

Energia e infrastrutture, Paita: "C'è un'Italia del sì e una del no"

L'intervento pubblicato da "il Riformista", 14 settembre 2022.

L'Aula di Palazzo Madama ha approvato ieri il testo licenziato dal governo ad agosto e che contiene misure da 17 miliardi di euro di sostegni a famiglie e imprese che ora andrà alla Camera. Sul fronte bollette, viene esteso agli ultimi mesi dell'anno il bonus sociale per luce e gas (con allargamento dell'Isee a 12mila euro), l'azzeramento degli oneri di sistema per il quarto trimestre e dell'Iva al 5% sul gas.

Infrastrutture, termovalorizzatori e rigassificatori continuano ad essere al centro del dibattito. «C'è un'Italia del Sì, che dice che si possono e si debbono realizzare opere strategiche a far correre il sistema Paese, e una Italia del No, che si oppone a tutto», schematizza per il Riformista l'on. Raffaella Paita, candidata al Senato per Italia Viva-Azione. «Ma c'è anche un fronte intermedio, quello del Nì. Nicchiano su tutto, protestano a Piombino contro il rigassificatore, tengono fermi i rifiuti a Roma e nel Lazio: sono quelli del Pd», sottolinea Paita