energia elezioni 2022

Energia, Bendinelli: "Per le imprese energivore appiattire il prezzo"

L'intervento su "l'Arena", 30 agosto 2022.

Energia, rincari: che cosa fare per le imprese e le famiglie? È questa la prima delle «8 domande per Verona» - l’iniziativa de L’Arena in vista delle elezioni politiche del 25 settembre - poste ai candidati alla Camera e al Senato, a Verona, in corsa sia nei collegi uninominali, in cui si vota con il sistema maggioritario, sia in quelli plurinominali, in cui si vota con il proporzionale, senza però esprimere preferenze.

La proposta di Davide Bendinelli, candidato per Azione-Italia Viva, è questa "Per le imprese energivore: appiattire il prezzo a 100 euro per MWH, con costo di 10 miliardi per l’erario; ciò per impedire il blocco della produzione. Poi, il ministero dell’Economia compri tutte le fonti di produzione dell’energia elettrica. Il gas dovrà essere acquistato dallo Stato a prezzo di mercato, mentre l’energia da fonti rinnovabili sia acquistata al prezzo fisso di 70 euro per MWh".