territori elezioni 2022

Elezioni 2022, D'Alessandro: "Una rottura oggi comporterà una ulteriore rottura alle prossime amministrative"

L'intervento pubblicato da "il Messaggero", 27 luglio 2022.  

Nel centrodestra si discute ancora sul nome del premier in caso di vittoria, che condiziona anche la distribuzione delle liste nei seggi. Nel centrosinistra il "campo largo" aperto dal Pd a Calenda, ma non a Renzi, scatena il dibattito in Abruzzo.

Tra quelli che non le mandano a dire c'è il deputato teatino di Italia Viva, Camillo D'Alessandro, coordinatore del partito di Matteo Renzi in Abruzzo: "Va evidenziato che una rottura oggi delle alleanze significa una rottura alle prossime amministrative, con il voto al Comune di Teramo che è il più rilevante sul territorio".

"E soprattutto - segnala D'Alessandro -, alle prossime elezioni regionali, con il rischio per il centrosinistra di non vincere per i prossimi trent'anni". D'Alessandro, insomma, lascia intendere che lo strappo di oggi del Pd di Enrico Letta con Italia Viva si pagherebbe domani.