territori elezioni 2022

Elezioni 2022 a Massa, Ferri: "La nostra proposta è vincente perché affronta temi sentiti dai cittadini"

La notizia su "il Tirreno", 6 agosto 2022.

Per il 25 settembre il dado è tratto, ma nelle sezioni apuane del Terzo polo di Carlo Calenda e Matteo Renzi si comincia a lavorare anche per le amministrative del 2023 a Massa. L'occasione è stata l`inaugurazione della prima sede di Azione, a Massa in via Puccini n.6. Presentazione che è servita innanzitutto per lanciare quattro dei candidati alla Camera: Cosimo Ferri (IV) all'uninominale, Alice Rossetti (IV), Nicola del Sarto (Azione), Lara Baldacci (Azione) per il proporzionale.

A fare gli onori di casa ed a suonare la carica è stato il segretario provinciale Riccardo Pelliccia, convenendo che «l'appuntamento del 25 settembre non sarà facile, il tempo è poco ma faremo un grande risultato. Il percorso con gli amici di Italia Viva è importante e altrettanto lo sono i candidati».

Primo di questi è Cosimo Ferri, deputato di Italia Viva. «C'è molta curiosità verso il nostro progetto», ha detto constatando i diversi presenti, «le domande dei cittadini sono tante, mai così tante nonostante le mie campagne elettorali alle spalle». Anche per questo, «i sondaggi lasciano il tempo che trovano. La proposta è vincente, perché affronta i temi sentiti dai cittadini: caro bollette, fisco, le infrastrutture e lo sblocco delle grandi opere».

E poi le questioni locali, come le bonifiche. Come Ferri, anche Nicola Del Sarto ha esposto il programma: «Anziché le solite promesse irrealizzabili, dare risposte complesse a temi complessi: energia, nucleare, transizione ecologica, industria 4.0».

Non sono mancate stoccate al Pd, quasi più che ai Cinquestelle. Come Ferri, anche Lara Baldacci, barghigiana ed assessora del comune di Coreglia Antelminelli, non ha risparmiato critiche. Baldacci ha rilanciato i temi della scuola, come l'obbligo fino ai 18 anni, e le pari opportunità, a cominciare dagli incentivi a ridurre il gap salariale delle donne. «Non si può più scegliere tra famiglia e lavoro».

Insomma temi nazionali, per il 25 settembre, ma c`è stato tempo anche per rilanciare un impegno comune per l'imminente futuro. Come ha detto a margine il segretario Pelliccia, «questa sede è l`inizio della nostra campagna per Massa, certi che Azione sarà protagonista e determinante nella scelta del nuovo sindaco».

Alice Rossetti, candidata d'Italia Viva e coordinatrice regionale, non ha dubbi: «In provincia faremo un buon risultato. Ma da qui dobbiamo ripartire per altri progetti, come a Massa, alle europee ed alle regionali», insieme agli «amici» di Azione ed i Repubblicani di Moreno Lorenzini, segretario regionale ed assessore a Carrara. C'era anche lui alla sede di Azione, per un intrinseca vicinanza valoriale a quell'ambito politico. E proprio per questo, si è augurato che il percorso possa proseguire anche dopo il 25 settembre.