parlamento energia carburanti

Dl sostegni e caro energie, Conzatti: "Approvato ODG che impegna il Governo a varare misure immediate"

L'intervento pubblicato da "Quotidiano Energia" e altri quotidiani, 16 marzo 2022.

"Le esigenze di sostegno alle famiglie e alle imprese, cui opportunamente guarda il Sostegni Ter, sono oggi cambiate ed aggravate: la guerra in Ucraina e le sue conseguenze sull'economia mondiale, il caro energia, le incertezze sull'andamento dei prezzi, la crisi di approvvigionamento delle materie prime segnalano l'opportunità di interventi più decisi in alcuni settori come il settore primario, quello della distribuzione ed i settori energivori". Lo dice senatrice di Italia Viva, Donatella Conzatti, relatrice del Dl sostegni ter, a proposito dell'odg di maggioranza al decreto.

"È a rischio la pur rilevante ripresa economica del Paese registrata nell'anno 2021. Ecco perché abbiamo ritenuto di approvare con un ordine del giorno che impegni il Governo a varare misure immediate per calmierare il caro prezzi elettrico, gas e della benzina, peraltro non giustificato perché la fornitura di materie prime al momento attuale è invariata'', prosegue.

''Le risposte del Governo - Sostegni Ter e DL Energia - per quanto condivisibili risultano essere ancora parziali e devono essere necessariamente potenziate al fine di evitare la chiusura di molteplici realtà imprenditoriali e a scongiurare gravi ricadute sull'economia intera e sulla società", dice ancora Conzatti.

"Vogliamo come maggioranza impegnare il Governo a sostenere un programma europeo di interventi che l'Italia è chiamata a perseguire sia con politiche nazionali che a livello UE a partire dall'iniziativa ''REPowerEU''. Sul versante interno invece ritengo che un intervento diretto dello Stato, come quello di un tetto imposto per i prezzi del carburante, seppure illiberale, sia in questa fase opportuno e necessario", conclude Conzatti.