29/05/21
Infrastrutture paese

Dl Semplificazioni, sblocco dell'Aurelia Bis, Paita: "Alternativa indispensabile all'autostrada"

La notizia pubblicata da "il Secolo XIX" e "la Repubblica - Genova", 29 maggio 2021.

«Usciamo dalla riunione di maggioranza sulle opere da inserire nel Dl Semplificazioni 2 molto soddisfatti: le opere previste faranno compiere al sistema infrastrutturale italiano un nuovo, importante passo in avanti». Lo dichiara Raffaella Paita, presidente della Commissione Trasporti della Camera, ricordando che con il DI Semplificazioni 2 verranno realizzate 40 nuove opere infrastrutturali per un valore complessivo di 13 miliardi: 18 opere stradali, 15 ferroviarie, 2 di trasporto rapido di massa e 5 caserme.

«All'interno anche un corposissimo pacchetto volto ad affrontare i problemi di viabilità che affliggono la Liguria - dice Paita - con lo sblocco dell'Aurelia bis, che rappresenterà anche un'alternativa indispensabile rispetto alla travagliata autostrada; lo sblocco della Variante Aurelia a Imperia, presso lo hub portuale di Savona, presso Albissola, presso lo hub portuale di Spezia (tutti i lotti); il rifacimento della galleria di Sant`Anna Sestri Levante-Chiavari. La rete di trasporto ligure potrà contare sui collegamenti ferroviari con Piemonte e Lombardia, come la Milano-Genova-Rogoredo-Pavia e la Tortona-Voghera. Importanti anche gli impegni politici assunti per lo sblocco dell'autostrada in Emilia Romagna, sulla linea tirrenica, che verrà commissariata non appena saranno superati i problemi relativi al concessionario Sat, e la messa in sicurezza della frana di Spiana. Una volta che il decreto sarà portato in Consiglio dei ministri, in Commissione Trasporti sarà avviato l'iter in tempo molto rapidi. Le opere incluse nel Dl Semplificazioni 2, che si sommano a quelle del Semplificazioni I e a quelle comprese nel PNRR, si avvarranno delle nuove regole previste per lo sblocco e la velocizzazione che ricalcano in molte parti il Piano Shock proposto da Italia Viva già dal 2019».

Per quanto riguarda la Variante Aurelia della Spezia, il commissariamento dovrebbe garantire tempi più celeri e procedure snelle per realizzare tutti e tre gli stralci funzionali che sono previsti per completare l`infrastruttura. Ad oggi solo uno dei tre stralci funzionali, dopo una gara d'appalto che si è trascinata per oltre un anno, è stato consegnato per la realizzazione. Si tratta del tratto di 1800 metri compreso tra via del Forno e lo svincolo di Buonviaggio, aggiudicato per 41 milioni di euro da Anas a un'azienda romana. Raffaella Paita, due mesi fa, aveva sollecitato l'avvio del cantiere. Ieri ha portato la Variante Aurelia, insieme ad altre opere infrastrutturali fondamentali per il Paese, nella riunione di maggioranza sulle opera da inserire nel Decreto Semplificazioni 2. Dal quale è uscita con questo risultato.

«Sappiamo che i problemi autostradali in Liguria non si risolveranno a breve, per progettare il futuro in questa regione occorre puntare sull'Aurelia bis, che purtroppo è rimasta dove l'abbiamo lasciata noi perché non ci sono stati passi avanti con questo governo regionale – sottolinea la presidente della commissione trasporti alla Camera -. Per evitare ulteriori rallentamenti ho proposto la nomina di un unico commissario, sul modello del ponte di Albiano, che si occupi di tutti i tratti di Aurelia bis bloccati. Noi chiediamo, se sarà possibile, di portare avanti tutti e tre gli stralci».

Il ministro Giovannini porterà il decreto al Consiglio dei ministri: occorrerà in tutto un mese di tempo prima che l'iter possa essere avviato. «Grazie all'impegno di Teresa Bellanova e al lavoro svolto con il ministro Giovannini, con il decreto Semplificazioni 2 verranno realizzate complessivamente 40 nuove opere infrastrutturali per 13 miliardi», conclude Paita.