lavoro territori

Dl, Grandi Navi, Moretto: "Più risorse per i lavoratori danneggiati"

L'intervento pubblicato da "la Nuova Venezia" e "Corriere del Veneto", 29 luglio 2021.

"Maggiori risorse ai lavoratori e alle imprese danneggiate e tempi certi per la realizzazione degli approdi, entro il 2022": è quanto prevedono gli emendamenti al dl Grandi navi presentati da Italia Viva, secondo quanto spiega in una nota la deputata Sara Moretto.

"L'obiettivo - spiega Moretto - è quello di mitigare i danni a breve termine del decreto che impedisce il passaggio delle grandi navi davanti a San Marco e nel Canale della Giudecca a Venezia. Italia Viva condivide la necessità di trovare una soluzione al problema delle grandi navi in laguna, ma è innegabile il contraccolpo economico per il comparto della crocieristica, per il settore turistico e per l'intera città. Ecco il perché della nostra iniziativa che vuole dare garanzie e sostegno concreto a cittadini e realtà economiche. Gli emendamenti prevedono di raddoppiare le risorse stanziate dal decreto per i lavoratori dipendenti e di aumentare i sostegni alle imprese. Inoltre, impongono tempi certi per la realizzazione dei nuovi approdi a Marghera, che permetteranno di riportare le navi in città: i primi due entro aprile 2022, gli altri entro fine 2022 con monitoraggio semestrale da parte delle commissioni parlamentari competenti".

"Infine, è ora di dire basta agli incarichi commissariali senza data di scadenza. Prevediamo dunque la durata di un anno per portare a termine il compito assegnato al nuovo commissario". conclude Moretto.