07/01/20
Italia Viva territori sanità

Disabilità, Marche: fondi per la proposta di legge di Federico Talè

Accolta la proposta di legge del consigliere regionale Iv per rendere accessibili i parchi marchigiani ai disabili motori.

Una proposta di legge presentata dal consigliere regionale Federico Talè di Italia Viva per rendere accessibili ai disabili motori i parchi e le riserve naturali delle Marche, adesso ha la copertura finanziaria e potrà completare il proprio iter, consentendo di compiere un passo in avanti importante sulla strada dell'inclusione e del turismo senza barriere.

Lo ricorda Talè che spiega: "nel bilancio di previsione approvato dall'Assemblea legislativa regionale nell'ultima seduta ci sono 200mila euro sul 2020 per dare applicazione alla mia proposta di legge n. 168, già passata in terza commissione e che era in attesa di copertura economica per approdare in consiglio. Ora non ci sono piu' ostacoli".

Il disegno di legge sostiene la realizzazione di sentieri accessibili ai disabili motori e l'acquisto da parte degli enti di gestione dei parchi e delle riserve naturali di speciali carrozzelle da fuoristrada (le cosiddette 'joelette'); promuove la realizzazione di iniziative volte a implementare la fruizione dei percorsi escursionistici da parte dei disabili e un'adeguata formazione degli accompagnatori su joelette.

"Poter vivere la natura - osserva Talè - è un'esperienza dal valore culturale e terapeutico, che rappresenta un diritto di tutti". "L'obiettivo - dice il consigliere - è consentire a chi fa uso della carrozzina, o ha una ridotta capacità motoria, di percorrere i sentieri nella natura abitualmente fruiti dagli escursionisti. Anche in questo modo, infatti, si può contribuire ad abbattere le odiose barriere che costringono le persone diversamente abili a tante rinunce quotidiane e, per altro, si va nella direzione di una società e di un turismo senza limiti e pregiudizi. Il tutto, in una logica solidale d'inclusione e integrazione che deve coinvolgere ogni aspetto della vita".

"Nella redazione di questa pdl - aggiunge Talè - ho raccolto le sollecitazioni e i preziosi consigli di Eleonora Goio, insegnante e scrittrice di origine trentina che risiede da diversi anni a Terre Roveresche, impegnata in numerosi progetti legati alla disabilità. La sua determinazione e certe frasi contenute nei suoi libri che inducono ognuno di noi, anche nei momenti di difficoltà, a scoprire le proprie infinite energie, sono un importante messaggio di forza e un'esortazione a fare il massimo per sé stessi e per gli altri".

"È vero - conferma la Goio -, ho parlato a Talè della mia idea di montagna condivisa e lui l'ha tradotta in linguaggio normativo, impegnandosi poi ad individuare le necessarie risorse. Lo ringrazio per quello che sta facendo e auspico che la proposta venga approvata al più presto, così da diventare legge e trovare concreta applicazione".