parlamento sport

Diritto allo sport in Costituzione, Sbrollini: "Una giornata storica"

L'intervento pubblicato da "la Gazzetta dello Sport", 23 marzo 2022.

"Oggi è una giornata storica per il nostro paese perché finalmente nella Costituzione si sancisce il diritto allo sport così come il diritto all'istruzione e il diritto alla salute. Aver raggiunto questo traguardo significa aver riconosciuto lo sport come fonte di benessere ma soprattutto di valori. È una grande vittoria della buona politica perché da oggi in poi lo Stato tutela e garantisce l'opportunità di praticare lo sport. Questo provvedimento fa da pilastro ad una nuova riforma del welfare, offrendo uno strumento strategico per contrastare e prevenire tante malattie, per contrastare le dipendenze ed efficace per promuovere l'inclusione sociale".

"Ora ci sono nuove sfide da affrontare e nuovi provvedimenti da approvare affinché venga riconosciuto il diritto al professionismo femminile e garantita l'assunzione nelle nostre scuole di laureati in scienze motorie per assicurare ai nostri giovani docenti preparati. Oggi votiamo convintamente a favore di questo provvedimento, era un nostro obiettivo da sempre e finalmente l'abbiamo realizzato".

Lo ha detto in aula al Senato, Daniela Sbrollini, responsabile Sport e Cultura di Italia Viva, intervenendo in dichiarazione di voto sul disegno di legge costituzionale per inserire all'articolo 33 della Costituzione il diritto di accesso allo sport.