Di Maio: «Intitolare a Gino Strada il nuovo ospedale di Cesena»

La proposta del parlamentare di Italia Viva per ricordare il fondatore di Emergency

Intitolare il nuovo ospedale che sorgerà a Cesena, o almeno un padiglione della struttura a Gino Strada. E’ la proposta che ha avanzato il forlivese Marco Di Maio, vicepresidente dei deputati di Italia Viva, all’indomani della scomparsa del fondatore di Emergency.

«A Cesena - ha argomentato - sorgerà un nuovo, moderno ospedale. Un progetto importante, che prenderà il via a breve e che riguarderà tutta la Romagna. Credo possa essere una buona idea intitolare la struttura, o almeno un padiglione di essa, a Gino Strada perché questo ospedale sarà realizzato grazie agli oltre 170 milioni di euro di risorse statali contribuendo a finanziare una sanità pubblica, universale e accessibile a tutti, proprio seguendo il principio per cui il fondatore di Emergency si è speso e ha lottato. Principio scolpito nella nostra Costituzione e patrimonio della nostra comunità. Sarebbe un modo per riconoscere a Gino Strada e alla sua vita un piccolo tributo; contribuendo allo stesso tempo a trasmettere di generazione in generazione la memoria e la conoscenza di chi è stato e cosa ha fatto. Gli amministratori pubblici romagnoli riflettano su questa opportunità».

In effetti Gino Strada aveva già stretto un forte legame con la città di Cesena, dal momento che il 24 febbraio 2006 l’amministrazione comunale allora guidata da Giordano Conti aveva concesso la cittadinanza onoraria al fondatore di Emergency nel corso di una cerimonia che si era svolta nel salone del consiglio, alla presenza di tanti cesenati.