19/05/20
Governo parlamento paese

Cucca: "Molti motivi per dire basta al giustizialismo ma il governo non deve cadere"

Intervista di Concetto Vecchio, "la Repubblica", 19 maggio 2020. 

Senatore Giuseppe Cucca, Italia Viva voterà la mozione di sfiducia contro Bonafede?
«Decideremo collegialmente, domani. Di motivi cene sarebbero, ma personalmente penso che non sia il caso di fare cadere il governo in questo momento».

Voi renziani siete decisivi.
«Alcuni M5S mi hanno chiamato preoccupati. È evidente che se passa una delle due mozioni si rischia la crisi: stiamo del resto parlando del capo delegazione del Movimento di maggioranza relativa»

Cosa rimprovera a Bonafede?
«Provvedimenti spot. Una giustizia giustizialista. Anche io tengo all'ordine pubblico, ma la giustizia deve essere giusta. Auspichiamo una discontinuità rispetto al governo gialloverde, che non c'è stata».

Del caso Di Matteo cosa pensa?
«Sono stupito che quelle cose le abbia dette in diretta tv. Bonafede ha sbagliato a intervenire in televisione, però la ragione era dalla sua parte».

E sulle scarcerazioni?
«Da avvocato penso che i giudici di sorveglianza abbiano fatto quello che la legge gli imponeva di fare».

Cosa condivide della mozione Bonino?
«Condivido molti dei suoi contenuti, ma non tutti. Non sono così estremista».

Ma allora cosa contestate a Bonafede?
«Ha toppato completamente la gestione delle carceri. Contro il sovraffollamento ci siamo sgolati. Sulla giustizia riparativa siamo stati inascoltati. Si bada più alla punizione che al recupero».

Non è poco per mandare a casa un ministro?
«Io gli contesto anche l'abolizione del rito abbreviato per i reati da ergastolo, il provvedimento sulle intercettazioni, la prescrizione e tanti altri atti che dimostrano una visione della giustizia differente rispetto alla nostra».

Insomma, il governo non cadrà?
«Decideremo insieme. Non possiamo però fare solo da stampella».