22/04/20
parlamento territori

Crollo ponte di Albiano, Ferri: "Facciamo subito una viabilità alternativa"

L'intervento del parlamentare Iv, Cosimo Maria Ferri, pubblicato da "la Nazione".

«Sul crollo del ponte di Albiano Magra è il momento di decidere, e di avere le idee chiare sulla viabilità alternativa. Bisogna fare presto, ora le famiglie, le aziende, gli autotrasportatori stanno rispettando correttamente le restrizioni imposte dall'emergenza sanitaria ma quando si ripartirà se ne capirà l'urgenza e l'importanza». Lo sostiene l'onorevole di Italia Viva Cosimo Ferri che sollecita l'avvio di progetti per attenuare i disagi delle popolazioni della Val di Magra e Val di Vara dopo il "collasso" del viadotto, arteria di primaria importanza per i collegamenti tra la Toscana e la Liguria.

«Mi sono soffermato in più occasioni sul tema e ci sono profili e questioni diverse. Siamo tutti d'accordo - spiega Ferri - sulla necessità della nomina di un commissario di governo per la ricostruzione del ponte. Quindi nomina e subito affidamento del progetto esecutivo, assegnazione dei lavori per la ricostruzione del nuovo ponte. Ho sempre detto, non ci interessano i nomi, la provenienza politica ma chiediamo persone capaci, preparate, concrete e che sappiano ascoltare, rispettare i territori e le istituzioni locali. C'è, però, come dicevo, il tema della viabilità alternativa che non può essere sottovalutato. Ritengo che sia un errore spendere ingenti somme di danaro per un ponte provvisorio che sarà poi demolito, ma che si debbano portare avanti i progetti delle strade Albiano/ Santo Stefano Magra con entrata nell'autostrada A15, della strada Aulla/Montedivalli/Bolano, e quelli di più ampio respiro, già in parte finanziati, che riguardano la viabilità della provincia di La Spezia ma che toccano anche le realtà territoriali e aziendali della Lunigiana e della provincia di Massa Carrara. Per la viabilità alternativa occorre necessariamente un tavolo istituzionale: Mit, Regione Toscana, Regione Liguria, provincia di La Spezia, i sindaci di Aulla, Podenzana, Bolano, Santo Stefano Magra, Fol lo, e la concessionaria SALT. Le due Regioni devono dialogare e guardare ad un territorio che leghi queste due realtà. Una strategia che può dare anche un impulso economico e può essere l'occasione per grandi prospettive. Non servono le polemiche, i giochi di parte o di partito, le video conferenze dei partiti o le lotte sui nomi, ma l'obiettivo comune deve essere quello di realizzare opere pubbliche ed Infrastrutture sicure nell'interesse dei cittadini e delle comunità. Penso sia davvero fuori luogo ogni polemica strumentale e che non vada nella direzione giusta. Non ho dubbi che il dialogo tra le due regioni possa portare vantaggi per il territorio».

Ferri ha presentato anche una interrogazione parlamentare: «Chiarezza riguardo l'attività di monitoraggio nazionale effettuata sulle infrastrutture a seguito del crollo del ponte Morandi», con la richiesta di «rendere trasparente l'attività svolta dagli enti preposti e delegati per il controllo del ponte di Albiano Magra, crollato l'8 aprile». È quanto chiede l'onorevole Ferri, deputato di Italia Viva, in un'interrogazione rivolta al ministro delle Infrastrutture Paola De Micheli.